Abstract

INTRODUZIONELa colonizzazione orofaringea da pneumococco interessa il 90% dei bambini nel primo anno di vita ed i contatti familiari possono giocare un ruolo cruciale nella stessa. Per analizzare i fattori associati alla colonizzazione da pneumococco e alla possibile trasmissione intra-familiare, è stato realizzato il progetto BINOCOLO: "Bambini Insieme ai NOnni COntro LO Pneumococco" su una popolazione studentesca e relativi familiari co- residenti.METODIPer l'arruolamento dei partecipanti allo studio, sono state identificate due scuole primarie del Comune di Palermo. Per ogni soggetto reclutato, un questionario e un tampone orofaringeo sono stati raccolti attraverso un team opportunamente formato di operatori sanitari.La ricerca e la sierotipizzazione di Streptococcus pneumoniae sono state condotte mediante analisi molecolari in real-time PCR.RISULTATINello studio sono stati arruolati 36 nuclei familiari di studenti, per un totale di 110 individui co-residenti. L'86% degli studenti aveva ricevuto almeno una dose di vaccino anti- pneumococcico (contro il 2% dei familiari >12 anni di età). Tra i principali fattori associati alla colonizzazione da pneumococco sono stati individuati: la presenza di un meno di 4 stanze per abitazione (p=0.05), il fumare più di 15 sigarette/die (p=0.078), l'aver effettuato o meno la vaccinazione antipneumococcica (p=0.77). La distribuzione dei sierotipi identificati è riportata in Figura 1.CONCLUSIONIIl presente lavoro identifica alcuni potenziali determinanti socio-demografici e comportamentali correlabili alla diffusione della colonizzazione da pneumococco in ambito familiare. I RISULTATI ottenuti, per quanto statisticamente non significativi per la limitata dimensione campionaria, confermano quanto emerso in altre esperienze condotte in contesti differenti. Lo studio ha permesso di standardizzare i METODI da applicare in futuro su una casistica più ampia in grado di consolidare i RISULTATI preliminari fin qui ottenuti.
Lingua originaleItalian
Numero di pagine1
Stato di pubblicazionePublished - 2016

Cita questo

@conference{7b921606815e464cb1dcda3179f134b5,
title = "Colonizzazione pneumococcica in bambini in eta' scolare e possibile trasmissione intrafamiliare: l'esperienza dello studio {"}BINOCOLO{"} in Sicilia.",
abstract = "INTRODUZIONELa colonizzazione orofaringea da pneumococco interessa il 90{\%} dei bambini nel primo anno di vita ed i contatti familiari possono giocare un ruolo cruciale nella stessa. Per analizzare i fattori associati alla colonizzazione da pneumococco e alla possibile trasmissione intra-familiare, {\`e} stato realizzato il progetto BINOCOLO: {"}Bambini Insieme ai NOnni COntro LO Pneumococco{"} su una popolazione studentesca e relativi familiari co- residenti.METODIPer l'arruolamento dei partecipanti allo studio, sono state identificate due scuole primarie del Comune di Palermo. Per ogni soggetto reclutato, un questionario e un tampone orofaringeo sono stati raccolti attraverso un team opportunamente formato di operatori sanitari.La ricerca e la sierotipizzazione di Streptococcus pneumoniae sono state condotte mediante analisi molecolari in real-time PCR.RISULTATINello studio sono stati arruolati 36 nuclei familiari di studenti, per un totale di 110 individui co-residenti. L'86{\%} degli studenti aveva ricevuto almeno una dose di vaccino anti- pneumococcico (contro il 2{\%} dei familiari >12 anni di et{\`a}). Tra i principali fattori associati alla colonizzazione da pneumococco sono stati individuati: la presenza di un meno di 4 stanze per abitazione (p=0.05), il fumare pi{\`u} di 15 sigarette/die (p=0.078), l'aver effettuato o meno la vaccinazione antipneumococcica (p=0.77). La distribuzione dei sierotipi identificati {\`e} riportata in Figura 1.CONCLUSIONIIl presente lavoro identifica alcuni potenziali determinanti socio-demografici e comportamentali correlabili alla diffusione della colonizzazione da pneumococco in ambito familiare. I RISULTATI ottenuti, per quanto statisticamente non significativi per la limitata dimensione campionaria, confermano quanto emerso in altre esperienze condotte in contesti differenti. Lo studio ha permesso di standardizzare i METODI da applicare in futuro su una casistica pi{\`u} ampia in grado di consolidare i RISULTATI preliminari fin qui ottenuti.",
author = "Maida, {Carmelo Massimo} and Francesco Vitale and Emanuele Amodio and Vincenzo Restivo and Fabio Tramuto and Claudio Costantino and Giuseppe Calamusa",
year = "2016",
language = "Italian",

}

TY - CONF

T1 - Colonizzazione pneumococcica in bambini in eta' scolare e possibile trasmissione intrafamiliare: l'esperienza dello studio "BINOCOLO" in Sicilia.

AU - Maida, Carmelo Massimo

AU - Vitale, Francesco

AU - Amodio, Emanuele

AU - Restivo, Vincenzo

AU - Tramuto, Fabio

AU - Costantino, Claudio

AU - Calamusa, Giuseppe

PY - 2016

Y1 - 2016

N2 - INTRODUZIONELa colonizzazione orofaringea da pneumococco interessa il 90% dei bambini nel primo anno di vita ed i contatti familiari possono giocare un ruolo cruciale nella stessa. Per analizzare i fattori associati alla colonizzazione da pneumococco e alla possibile trasmissione intra-familiare, è stato realizzato il progetto BINOCOLO: "Bambini Insieme ai NOnni COntro LO Pneumococco" su una popolazione studentesca e relativi familiari co- residenti.METODIPer l'arruolamento dei partecipanti allo studio, sono state identificate due scuole primarie del Comune di Palermo. Per ogni soggetto reclutato, un questionario e un tampone orofaringeo sono stati raccolti attraverso un team opportunamente formato di operatori sanitari.La ricerca e la sierotipizzazione di Streptococcus pneumoniae sono state condotte mediante analisi molecolari in real-time PCR.RISULTATINello studio sono stati arruolati 36 nuclei familiari di studenti, per un totale di 110 individui co-residenti. L'86% degli studenti aveva ricevuto almeno una dose di vaccino anti- pneumococcico (contro il 2% dei familiari >12 anni di età). Tra i principali fattori associati alla colonizzazione da pneumococco sono stati individuati: la presenza di un meno di 4 stanze per abitazione (p=0.05), il fumare più di 15 sigarette/die (p=0.078), l'aver effettuato o meno la vaccinazione antipneumococcica (p=0.77). La distribuzione dei sierotipi identificati è riportata in Figura 1.CONCLUSIONIIl presente lavoro identifica alcuni potenziali determinanti socio-demografici e comportamentali correlabili alla diffusione della colonizzazione da pneumococco in ambito familiare. I RISULTATI ottenuti, per quanto statisticamente non significativi per la limitata dimensione campionaria, confermano quanto emerso in altre esperienze condotte in contesti differenti. Lo studio ha permesso di standardizzare i METODI da applicare in futuro su una casistica più ampia in grado di consolidare i RISULTATI preliminari fin qui ottenuti.

AB - INTRODUZIONELa colonizzazione orofaringea da pneumococco interessa il 90% dei bambini nel primo anno di vita ed i contatti familiari possono giocare un ruolo cruciale nella stessa. Per analizzare i fattori associati alla colonizzazione da pneumococco e alla possibile trasmissione intra-familiare, è stato realizzato il progetto BINOCOLO: "Bambini Insieme ai NOnni COntro LO Pneumococco" su una popolazione studentesca e relativi familiari co- residenti.METODIPer l'arruolamento dei partecipanti allo studio, sono state identificate due scuole primarie del Comune di Palermo. Per ogni soggetto reclutato, un questionario e un tampone orofaringeo sono stati raccolti attraverso un team opportunamente formato di operatori sanitari.La ricerca e la sierotipizzazione di Streptococcus pneumoniae sono state condotte mediante analisi molecolari in real-time PCR.RISULTATINello studio sono stati arruolati 36 nuclei familiari di studenti, per un totale di 110 individui co-residenti. L'86% degli studenti aveva ricevuto almeno una dose di vaccino anti- pneumococcico (contro il 2% dei familiari >12 anni di età). Tra i principali fattori associati alla colonizzazione da pneumococco sono stati individuati: la presenza di un meno di 4 stanze per abitazione (p=0.05), il fumare più di 15 sigarette/die (p=0.078), l'aver effettuato o meno la vaccinazione antipneumococcica (p=0.77). La distribuzione dei sierotipi identificati è riportata in Figura 1.CONCLUSIONIIl presente lavoro identifica alcuni potenziali determinanti socio-demografici e comportamentali correlabili alla diffusione della colonizzazione da pneumococco in ambito familiare. I RISULTATI ottenuti, per quanto statisticamente non significativi per la limitata dimensione campionaria, confermano quanto emerso in altre esperienze condotte in contesti differenti. Lo studio ha permesso di standardizzare i METODI da applicare in futuro su una casistica più ampia in grado di consolidare i RISULTATI preliminari fin qui ottenuti.

UR - http://hdl.handle.net/10447/213016

M3 - Other

ER -