Collettore solare a circuito aperto: verifica del risparmio energetico

Risultato della ricerca: Conference contribution

Abstract

L’esigenza di ridurre i consumi energetici soprattutto nel settore edilizio, che rappresentauno dei maggiori dissipatori di energia, sta spingendo la ricerca nel campo dellaprogettazione edilizia verso la rivalutazione di sistemi di climatizzazione passiva. Questisi basano sull’uso di risorse naturali anziché artificiali e possono diventare l’elementochiave di una progettazione sostenibile, specialmente per i climi caldi. L’uso di sistemipassivi, originariamente concepiti e sviluppati in modo empirico, integrati con sistemiconvenzionali(ibridi) può contribuire alla riduzione dei consumi di un edificio edell’inquinamento ambientale.Oggi le conoscenze scientifiche e le moderne tecnologie consentono, da un lato dicomprendere il principio fisico che sta alla base dei fenomeni che regolano ilfunzionamento dei sistemi passivi, dall’altro di applicare molti di questi principiintegrandoli con sistemi convenzionali.In particolare, nel campo dello sfruttamento della radiazione solare, i collettori solaritradizionali si limitano a riscaldare aria ed acqua per accumulare calore.L’articolo presenta i risultati del lavoro di ricerca che ha avuto l’obiettivo di estendere ilprincipio di funzionamento del collettore solare trasformando un sistema a circuitochiuso in un sistema aperto, in modo da contribuire direttamente sia al riscaldamento cheal raffrescamento dell’ambiente.In definitiva si è voluto dimostrare come è possibile fornire un adeguato microclimasfruttando i meccanismi di funzionamento del collettore per immettere aria direttamentenell’ambiente.In particolare saranno presentati i risultati di una sperimentazione condotta su un casostudio attraverso l’impiego di una elaborazione di tipo teorico e un’ulteriore verificatramite software di simulazione fluidodinamica delle condizioni ambientali.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteRicerche ISTeA per l’Ingegneria dell’Architettura
Pagine1-12
Numero di pagine12
Stato di pubblicazionePublished - 2010

Cita questo