CITTÀ CREATIVE, INTELLIGENTI E RESILIENTI PER I TEMPI CHE CAMBIANO

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Cinquemila anni fa la città è stata la migliore invenzione del genere umano come un luogo privilegiato di una comunità che costruisce relazioni feconde, produce nuo-ve economie e accelera l'innovazione. Negli ultimi decenni l'urbanistica più respon-sabile ed innovativa ha accettato la sfida di progettare città capaci di tornare ad es-sere circolari e non dissipative, generatrici di valori e non erosive di qualità. Città che consumino meno suolo, che diminuiscano le emissioni di gas serra, che non ero-dano le risorse naturali e culturali, che perseguano strategie più sensibili al contesto, integrate e soprattutto in grado di contribuire attivamente al raggiungimento degli obiettivi dello sviluppo sostenibile. Le città devono perseguire la strada di una crea-tività generatrice fatta di attenzione per i luoghi, di condivisioni di conoscenze, di cura delle identità, di recuperi di relazioni e di riattivazioni di produzioni
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1-7
Numero di pagine7
RivistaITALIANIEUROPEI
Volume4
Stato di pubblicazionePublished - 2016

Cita questo