Circolazione e sviluppo di un modello metodologico. La critica testuale delle fonti giuridiche romane fra Otto Gradenwitz e Salvatore Riccobono

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

La ricerca delle interpolazioni, cominciata con la Scula culta, viene ripresa in Germania alla fine del XIX secolo. Fra quanti misero a punto un metodo storico-critico per lo studio delle fonti giuridiche romane va menzionato anche Gradenwitz, che – insieme ad altri studiosi tedeschi – sarebbe stato uno dei maestri di Riccobono. La prima produzione scientifica di Riccobono, che si riconosce nel nuovo indirizzo storico-critico affermatosi in Germania, si avvale dei metodi appresi dai maestri tedeschi. Lungo questo solco, tuttavia, comincia l’elaborazione di un metodo più raffinato, che distingue fra interpolazioni formali e interpolazioni sostanziali e recupera gradualmente altri strumenti di ricerca. Con lo scoppio del primo conflitto mondiale si assiste a una svolta caratterizzata da un’autonomia ancora più marcata rispetto ai modelli metodologici tedeschi, nella quale sembrano riflettersi e accentuarsi con il tempo istanze di impronta nazionalistica. Un esame della produzione scientifica di Riccobono successiva a questo periodo mostra come il nuovo metodo sia perfettamente in armonia con la sua attività in campo politico. Su questa via, Riccobono affermerà uno sviluppo ininterrotto del diritto romano che va dalla Roma repubblicana ai codici moderni. Quando il fascismo farà proprie le istanze nazionalistiche e Riccobono non esiterà a partecipare alle attività del regime, le sue posizioni metodologiche si troveranno ormai legate all’esaltazione di una Roma imperiale che ha lasciato al mondo moderno un’eredità giuridica sostanzialmente non contaminata da elementi esterni alla romanità e sviluppata dagli studiosi italiani della scuola dei Glossatori e dei Commentatori.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteRiccobono und die Entwicklung der Interpolationenkritik. Methodentransfer unter europäischen Juristen im späten 19. Jahrhundert / Gradenwitz, Riccobono e gli sviluppi della critica interpolazionistica. Circolazione di modelli e metodi fra giuristi europei nel tardo Ottocento
Pagine55-110
Numero di pagine56
Stato di pubblicazionePublished - 2018

Cita questo

Varvaro, M. (2018). Circolazione e sviluppo di un modello metodologico. La critica testuale delle fonti giuridiche romane fra Otto Gradenwitz e Salvatore Riccobono. In Riccobono und die Entwicklung der Interpolationenkritik. Methodentransfer unter europäischen Juristen im späten 19. Jahrhundert / Gradenwitz, Riccobono e gli sviluppi della critica interpolazionistica. Circolazione di modelli e metodi fra giuristi europei nel tardo Ottocento (pagg. 55-110)

Circolazione e sviluppo di un modello metodologico. La critica testuale delle fonti giuridiche romane fra Otto Gradenwitz e Salvatore Riccobono. / Varvaro, Mario.

Riccobono und die Entwicklung der Interpolationenkritik. Methodentransfer unter europäischen Juristen im späten 19. Jahrhundert / Gradenwitz, Riccobono e gli sviluppi della critica interpolazionistica. Circolazione di modelli e metodi fra giuristi europei nel tardo Ottocento. 2018. pag. 55-110.

Risultato della ricerca: Chapter

Varvaro, M 2018, Circolazione e sviluppo di un modello metodologico. La critica testuale delle fonti giuridiche romane fra Otto Gradenwitz e Salvatore Riccobono. in Riccobono und die Entwicklung der Interpolationenkritik. Methodentransfer unter europäischen Juristen im späten 19. Jahrhundert / Gradenwitz, Riccobono e gli sviluppi della critica interpolazionistica. Circolazione di modelli e metodi fra giuristi europei nel tardo Ottocento. pagg. 55-110.
Varvaro M. Circolazione e sviluppo di un modello metodologico. La critica testuale delle fonti giuridiche romane fra Otto Gradenwitz e Salvatore Riccobono. In Riccobono und die Entwicklung der Interpolationenkritik. Methodentransfer unter europäischen Juristen im späten 19. Jahrhundert / Gradenwitz, Riccobono e gli sviluppi della critica interpolazionistica. Circolazione di modelli e metodi fra giuristi europei nel tardo Ottocento. 2018. pag. 55-110
Varvaro, Mario. / Circolazione e sviluppo di un modello metodologico. La critica testuale delle fonti giuridiche romane fra Otto Gradenwitz e Salvatore Riccobono. Riccobono und die Entwicklung der Interpolationenkritik. Methodentransfer unter europäischen Juristen im späten 19. Jahrhundert / Gradenwitz, Riccobono e gli sviluppi della critica interpolazionistica. Circolazione di modelli e metodi fra giuristi europei nel tardo Ottocento. 2018. pagg. 55-110
@inbook{087ac5c9d22c4bdcb34c001e39c6c15b,
title = "Circolazione e sviluppo di un modello metodologico. La critica testuale delle fonti giuridiche romane fra Otto Gradenwitz e Salvatore Riccobono",
abstract = "La ricerca delle interpolazioni, cominciata con la Scula culta, viene ripresa in Germania alla fine del XIX secolo. Fra quanti misero a punto un metodo storico-critico per lo studio delle fonti giuridiche romane va menzionato anche Gradenwitz, che – insieme ad altri studiosi tedeschi – sarebbe stato uno dei maestri di Riccobono. La prima produzione scientifica di Riccobono, che si riconosce nel nuovo indirizzo storico-critico affermatosi in Germania, si avvale dei metodi appresi dai maestri tedeschi. Lungo questo solco, tuttavia, comincia l’elaborazione di un metodo pi{\`u} raffinato, che distingue fra interpolazioni formali e interpolazioni sostanziali e recupera gradualmente altri strumenti di ricerca. Con lo scoppio del primo conflitto mondiale si assiste a una svolta caratterizzata da un’autonomia ancora pi{\`u} marcata rispetto ai modelli metodologici tedeschi, nella quale sembrano riflettersi e accentuarsi con il tempo istanze di impronta nazionalistica. Un esame della produzione scientifica di Riccobono successiva a questo periodo mostra come il nuovo metodo sia perfettamente in armonia con la sua attivit{\`a} in campo politico. Su questa via, Riccobono affermer{\`a} uno sviluppo ininterrotto del diritto romano che va dalla Roma repubblicana ai codici moderni. Quando il fascismo far{\`a} proprie le istanze nazionalistiche e Riccobono non esiter{\`a} a partecipare alle attivit{\`a} del regime, le sue posizioni metodologiche si troveranno ormai legate all’esaltazione di una Roma imperiale che ha lasciato al mondo moderno un’eredit{\`a} giuridica sostanzialmente non contaminata da elementi esterni alla romanit{\`a} e sviluppata dagli studiosi italiani della scuola dei Glossatori e dei Commentatori.",
author = "Mario Varvaro",
year = "2018",
language = "Italian",
isbn = "978-3-16-155902-0",
pages = "55--110",
booktitle = "Riccobono und die Entwicklung der Interpolationenkritik. Methodentransfer unter europ{\"a}ischen Juristen im sp{\"a}ten 19. Jahrhundert / Gradenwitz, Riccobono e gli sviluppi della critica interpolazionistica. Circolazione di modelli e metodi fra giuristi europei nel tardo Ottocento",

}

TY - CHAP

T1 - Circolazione e sviluppo di un modello metodologico. La critica testuale delle fonti giuridiche romane fra Otto Gradenwitz e Salvatore Riccobono

AU - Varvaro, Mario

PY - 2018

Y1 - 2018

N2 - La ricerca delle interpolazioni, cominciata con la Scula culta, viene ripresa in Germania alla fine del XIX secolo. Fra quanti misero a punto un metodo storico-critico per lo studio delle fonti giuridiche romane va menzionato anche Gradenwitz, che – insieme ad altri studiosi tedeschi – sarebbe stato uno dei maestri di Riccobono. La prima produzione scientifica di Riccobono, che si riconosce nel nuovo indirizzo storico-critico affermatosi in Germania, si avvale dei metodi appresi dai maestri tedeschi. Lungo questo solco, tuttavia, comincia l’elaborazione di un metodo più raffinato, che distingue fra interpolazioni formali e interpolazioni sostanziali e recupera gradualmente altri strumenti di ricerca. Con lo scoppio del primo conflitto mondiale si assiste a una svolta caratterizzata da un’autonomia ancora più marcata rispetto ai modelli metodologici tedeschi, nella quale sembrano riflettersi e accentuarsi con il tempo istanze di impronta nazionalistica. Un esame della produzione scientifica di Riccobono successiva a questo periodo mostra come il nuovo metodo sia perfettamente in armonia con la sua attività in campo politico. Su questa via, Riccobono affermerà uno sviluppo ininterrotto del diritto romano che va dalla Roma repubblicana ai codici moderni. Quando il fascismo farà proprie le istanze nazionalistiche e Riccobono non esiterà a partecipare alle attività del regime, le sue posizioni metodologiche si troveranno ormai legate all’esaltazione di una Roma imperiale che ha lasciato al mondo moderno un’eredità giuridica sostanzialmente non contaminata da elementi esterni alla romanità e sviluppata dagli studiosi italiani della scuola dei Glossatori e dei Commentatori.

AB - La ricerca delle interpolazioni, cominciata con la Scula culta, viene ripresa in Germania alla fine del XIX secolo. Fra quanti misero a punto un metodo storico-critico per lo studio delle fonti giuridiche romane va menzionato anche Gradenwitz, che – insieme ad altri studiosi tedeschi – sarebbe stato uno dei maestri di Riccobono. La prima produzione scientifica di Riccobono, che si riconosce nel nuovo indirizzo storico-critico affermatosi in Germania, si avvale dei metodi appresi dai maestri tedeschi. Lungo questo solco, tuttavia, comincia l’elaborazione di un metodo più raffinato, che distingue fra interpolazioni formali e interpolazioni sostanziali e recupera gradualmente altri strumenti di ricerca. Con lo scoppio del primo conflitto mondiale si assiste a una svolta caratterizzata da un’autonomia ancora più marcata rispetto ai modelli metodologici tedeschi, nella quale sembrano riflettersi e accentuarsi con il tempo istanze di impronta nazionalistica. Un esame della produzione scientifica di Riccobono successiva a questo periodo mostra come il nuovo metodo sia perfettamente in armonia con la sua attività in campo politico. Su questa via, Riccobono affermerà uno sviluppo ininterrotto del diritto romano che va dalla Roma repubblicana ai codici moderni. Quando il fascismo farà proprie le istanze nazionalistiche e Riccobono non esiterà a partecipare alle attività del regime, le sue posizioni metodologiche si troveranno ormai legate all’esaltazione di una Roma imperiale che ha lasciato al mondo moderno un’eredità giuridica sostanzialmente non contaminata da elementi esterni alla romanità e sviluppata dagli studiosi italiani della scuola dei Glossatori e dei Commentatori.

UR - http://hdl.handle.net/10447/286852

M3 - Chapter

SN - 978-3-16-155902-0

SP - 55

EP - 110

BT - Riccobono und die Entwicklung der Interpolationenkritik. Methodentransfer unter europäischen Juristen im späten 19. Jahrhundert / Gradenwitz, Riccobono e gli sviluppi della critica interpolazionistica. Circolazione di modelli e metodi fra giuristi europei nel tardo Ottocento

ER -