Case- report: frattura di collo- femorale e sindrome di Fahr.

Giulia Letizia Mauro, Fabrizio Giaconia, Giusy Leone, Mariella Bonanno

Risultato della ricerca: Other

Abstract

La sindrome di FAHR, conosciuta anche come bilaterale striato pallido dentate calcinosis (BSPDC) primitiva, è una rara affezione neurologica caratterizzata dalla presenza di calcificazioni idiopatiche bilaterali e simmetriche, a livello dei nuclei della base, dei nuclei dentati del cervelletto, dei nuclei del talamo e del centro semiovale. Il caso studiato rappresenta un raro esempio di sindrome di Fahra esordio caratterizzato da sintomi clinici di tipo extarpiramidale con segni di deterioramento cognitivo e turbe comportamentali; il paziente presentava inoltre un'alterazione del metabolismo fosfo- calcico. appare evidente come il paziente affetto da sindrome di Fahr sia un paziente "fragile" che richiede un 'approccio multidisciplinare allo scopo di prevenirne la ridotta mobilità, di migliorarne la cognizione di instabilità posturale riducendo così i rischi di fratture.
Lingua originaleItalian
Pagine169-170
Numero di pagine2
Stato di pubblicazionePublished - 2015

Cita questo

Letizia Mauro, G., Giaconia, F., Leone, G., & Bonanno, M. (2015). Case- report: frattura di collo- femorale e sindrome di Fahr.. 169-170.