Caratterizzazione e valutazione dell’attività anti proliferativa di nuovi sistemi per il drug carrier Allosite-sali triazolici/cardanolo

Risultato della ricerca: Other

Abstract

Da precedenti studi è stato valutato che i nanotubi di allosite modificati con sali triazolici (f-HNT), sono dei promettenti sistemi carrier per molecole biologiche1.In questo lavoro si riportano i risultati ottenuti studiando gli f-HNT come carrier per il cardanolo, molecola con interessanti attività biologiche.L’interazione fra il cardanolo e gli f-HNT è stata valutata tramite HPLC, spettroscopia FTIR, analisi termogravimentrica, misure di angolo di contatto e microscopia a scansione elettronica.Infine sono stati studiati sia il rilascio del cardanolo dal sistema che gli effetti citotossici del complesso f-HNT/Cardanolo verso linee cellulari di epatocarcinoma.I dati sperimentali ottenuti mostrano che l’allosite risulta un promettente sistema atto al drug carrier.
Lingua originaleItalian
Numero di pagine1
Stato di pubblicazionePublished - 2014

Cita questo

@conference{79a02dc94db84167b099d1b5bb6cb610,
title = "Caratterizzazione e valutazione dell’attivit{\`a} anti proliferativa di nuovi sistemi per il drug carrier Allosite-sali triazolici/cardanolo",
abstract = "Da precedenti studi {\`e} stato valutato che i nanotubi di allosite modificati con sali triazolici (f-HNT), sono dei promettenti sistemi carrier per molecole biologiche1.In questo lavoro si riportano i risultati ottenuti studiando gli f-HNT come carrier per il cardanolo, molecola con interessanti attivit{\`a} biologiche.L’interazione fra il cardanolo e gli f-HNT {\`e} stata valutata tramite HPLC, spettroscopia FTIR, analisi termogravimentrica, misure di angolo di contatto e microscopia a scansione elettronica.Infine sono stati studiati sia il rilascio del cardanolo dal sistema che gli effetti citotossici del complesso f-HNT/Cardanolo verso linee cellulari di epatocarcinoma.I dati sperimentali ottenuti mostrano che l’allosite risulta un promettente sistema atto al drug carrier.",
author = "Paola Poma and Colletti, {Carmelo Giuseppe} and Stefana Milioto and Marina Massaro and Giuseppe Lazzara and Renato Noto and Serena Riela and Filippo Parisi",
year = "2014",
language = "Italian",

}

TY - CONF

T1 - Caratterizzazione e valutazione dell’attività anti proliferativa di nuovi sistemi per il drug carrier Allosite-sali triazolici/cardanolo

AU - Poma, Paola

AU - Colletti, Carmelo Giuseppe

AU - Milioto, Stefana

AU - Massaro, Marina

AU - Lazzara, Giuseppe

AU - Noto, Renato

AU - Riela, Serena

AU - Parisi, Filippo

PY - 2014

Y1 - 2014

N2 - Da precedenti studi è stato valutato che i nanotubi di allosite modificati con sali triazolici (f-HNT), sono dei promettenti sistemi carrier per molecole biologiche1.In questo lavoro si riportano i risultati ottenuti studiando gli f-HNT come carrier per il cardanolo, molecola con interessanti attività biologiche.L’interazione fra il cardanolo e gli f-HNT è stata valutata tramite HPLC, spettroscopia FTIR, analisi termogravimentrica, misure di angolo di contatto e microscopia a scansione elettronica.Infine sono stati studiati sia il rilascio del cardanolo dal sistema che gli effetti citotossici del complesso f-HNT/Cardanolo verso linee cellulari di epatocarcinoma.I dati sperimentali ottenuti mostrano che l’allosite risulta un promettente sistema atto al drug carrier.

AB - Da precedenti studi è stato valutato che i nanotubi di allosite modificati con sali triazolici (f-HNT), sono dei promettenti sistemi carrier per molecole biologiche1.In questo lavoro si riportano i risultati ottenuti studiando gli f-HNT come carrier per il cardanolo, molecola con interessanti attività biologiche.L’interazione fra il cardanolo e gli f-HNT è stata valutata tramite HPLC, spettroscopia FTIR, analisi termogravimentrica, misure di angolo di contatto e microscopia a scansione elettronica.Infine sono stati studiati sia il rilascio del cardanolo dal sistema che gli effetti citotossici del complesso f-HNT/Cardanolo verso linee cellulari di epatocarcinoma.I dati sperimentali ottenuti mostrano che l’allosite risulta un promettente sistema atto al drug carrier.

UR - http://hdl.handle.net/10447/147094

M3 - Other

ER -