Architettura e città per una nuova identità borghese: 1860-1915

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Il contributo focalizza l'attenzione sugli sviluppi architettonici e urbanistici delle città del cuore della Sicilia in un arco cronologico compreso tra 1860 e 1915. Abbozzare un quadro delle opere d’architettura e degli interventi sulla città attuati nella Sicilia centro-meridionale tra l’Unità d’Italia e la prima Guerra Mondiale, significa in buona parte concentrare l’indagine su Caltanissetta, per la quantità numerica e la qualità architettonica delle iniziative intraprese. Enna, invece, sarà elevata nel 1927 a capoluogo di Provincia, dimezzando così il territorio provinciale di Caltanissetta. Caltanissetta e la nascita della sua provincia, la parabola dello zolfo; i traguardi istituzionali; la nuova identità borghese e i suoi riflessi sull'architettura e sulla città sono i temi principali di questo studio. Nonostante l’assenza di dialogo riscontrata dall’Unità in poi tra Terranova di Sicilia (attuale Gela) e Caltanissetta , è possibile poi rintracciare, rispetto ad altri centri afferenti al comprensorio nisseno, una serie di similitudini tra le due maggiori città della provincia.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLe arti al centro. Ricerche sul patrimonio culturale della Sicilia centrale, 1861-2011
Pagine168-181
Numero di pagine14
Stato di pubblicazionePublished - 2015

Serie di pubblicazioni

NomeCOLLANA DI STUDI E RICERCHE SULLA CULTURA ARTISTICA IN ITALIA MERIDIONALE

Cita questo