Approccio "Life Cycle Thinking" applicato alla riparazione di una scuola danneggiata dal terremoto dell'Italia centrale

Risultato della ricerca: Otherpeer review

Abstract

L’adeguamento sismico ed il miglioramento energetico delle strutture sono diventati al giorno d’oggi una priorità.Buona parte del patrimonio edilizio esistente si trova in stato di grande obsolescenza strutturale, architettonica edenergetica. Oltre alla prevenzione, tuttavia, un aspetto molto importante riguarda la riparazione e riqualificazionedegli edifici resi inagibili dagli eventi sismici recentemente accaduti nel territorio nazionale.In modo particolare, nel presente articolo verrà preso in considerazione un edificio del plesso scolastico sito nelComune di Pievebovigliana, provincia di Macerata, danneggiato dai terremoti che hanno colpito l’Italia centrale il24.08.2016 e il 30.10.2016. Nel dettaglio si farà riferimento ad un edificio isolato, adibito a scuola elementare emedia e sviluppato su un piano fuori terra con pianta fortemente irregolare.Sono qui analizzate e dimensionate differenti possibilità di intervento di adeguamento sismico e miglioramentoenergetico valutandone i potenziali carichi ambientali e i possibili scenari futuri. Pertanto oltre alla sicurezzastrutturale e all’incremento delle prestazioni energetiche sono valutati gli impatti ambientali relativi a ogniintervento in modo da poter adottare un criterio di progettazione integrato in un’ottica “Life Cycle Thinking”.
Lingua originaleItalian
Pagine38-44
Numero di pagine7
Stato di pubblicazionePublished - 2017

Cita questo