Ancora incertezze giurisprudenziali sulle dichiarazioni rese dal collaboratore di giustizia oltre il termine semestrale di redazione del verbale illustrativo

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

L'art. 16-quater della l. 13 febbraio 2001, n. 45 incarna una caratterizzazione «generalizzata ed aspecifica» del concetto di utilizzabilità. Il testo del comma 6 rappresenta semplicemente l'affermazione di un principio, privo di riflessi in negativo, che si correla ai profili di ammissibilità e rilevanza della prova richiamati dall'art. 194 c.p.p., mentre l'articolazione letterale del comma 9 introduce un principio di inutilizzabilità, riferito alle «dichiarazioni» rese al pubblico ministero e alla polizia giudiziaria.Così intesa l'inutilizzabilità, oltre che «parziale» nel senso di «soggettivamente orientata» giacchè attinge, caducandoli, gli effetti dell'atto verso alcuni soltanto dei destinatari (le persone diverse dal dichiarante), si configurera anche in modo mutevole rispetto ai singoli segmenti procedimentali.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)4148-4155
RivistaCASSAZIONE PENALE
Volume12
Stato di pubblicazionePublished - 2004

Cita questo