ANALISI ECONOMICA RETROSPETTIVA SULLE MISURE DI CONTENIMENTO DELLA SPESA FARMACEUTICA DELL’ASP 1 DI AGRIGENTO RELATIVE AL TRIENNIO 2010/2011/2012

Argento L; Venturella F ; Saieva S.; Moribondo A; Di Dio G.; Lombardo L

Risultato della ricerca: Paper

Abstract

Introduzione. Le misure di contenimento della spesa farmaceutica sono state le principali prerogative previste dal Piano di Rientro della Regione Sicilia ( adempimento A.1.2), in tal senso le realtà delle singole ASP si sono adeguate alle direttive regionali mostrando una classifica tra le Asp siciliane che vedono come protagonista virtuosa l’Asp di Agrigento, prima in classifica. La disamina dei dati fa riferimento al triennio 2010/2011/2012. Materiali e metodi. La rilevazione concerne farmaci rimborsati dal SSN ed erogati tramite canale convenzionale privato, farmaci distribuiti direttamente e quelli utilizzati in ambito ospedaliero nel triennio 2010/2011/2012, attraverso report sulla spesa farmaceutica della regione Sicilia. Risultati. Nel 2010 la spesa farmaceutica annua è stata per l’ASP 1 di Agrigento di € 102.942.864,99, questa grazie all’incremento della distribuzione diretta, di cui al PHT D.A.2205/08 attraverso l’introduzione di molecole appartenenti alla categoria N05A (l’11,03 % della spesa totale nell’anno 2011) secondi solo agli antianemici categoria B03X (26,93 % della spesa totale) già presenti nel 2010. La spesa della distribuzione diretta nel 2011 è stata di € 13.973.336,60 mentre la distribuzione attraverso le farmacie private avrebbe fatto lievitare la spesa totale a € 25.006.073,81 nel 2012 invece l’importo è stato di € 14.953.719,04 ed attraverso il canale privato convenzionato avremmo avuto un costo di € 29.530.504,13 . La spesa totale dell’Asp è passata dunque da € 102.942.864,99 nel 2010, a € 92.883.552,99 nel 2011, a € 91.128.889,13 nel 2012. Conclusioni. Le misure adottate per il contenimento della spesa hanno previsto l’introduzione a partire dal 2011 degli antipsicotici atipici, ed il potenziamento del primo ciclo di terapia per il periodo susseguente alla dimissione ospedaliera in base ai criteri dettati dal D.A. 0150/08 portando l’ASP di Ag ad essere tra le più virtuose della regione Sicilia passando dunque dalla sesta posizione in classifica nel 2010 alla prima nel 2012 con un risparmio pari al 11,48 %, il passaggio degli antipsicotici è stato dettato anche dalla necessità dei pazienti che hanno nell’essere sottoposti a controlli periodici da parte degli specialisti ma anche alla valutazione dell’appropriatezza prescrittiva che in quest’ultimo caso è affidato al farmacista ospedaliero. Un altro obiettivo dell’ASP 1 di Agrigento mirato ad un ulteriore contenimento della spesa è quello di estendere la distribuzione diretta anche alla prescrizione successiva ad ogni visita specialistica ambulatoriale.
Lingua originaleItalian
Stato di pubblicazionePublished - 2013

Cita questo

ANALISI ECONOMICA RETROSPETTIVA SULLE MISURE DI CONTENIMENTO DELLA SPESA FARMACEUTICA DELL’ASP 1 DI AGRIGENTO RELATIVE AL TRIENNIO 2010/2011/2012. / Argento L; Venturella F ; Saieva S.; Moribondo A; Di Dio G.; Lombardo L.

2013.

Risultato della ricerca: Paper

@conference{5ce1045a11654252b92e221260bc3fbf,
title = "ANALISI ECONOMICA RETROSPETTIVA SULLE MISURE DI CONTENIMENTO DELLA SPESA FARMACEUTICA DELL’ASP 1 DI AGRIGENTO RELATIVE AL TRIENNIO 2010/2011/2012",
abstract = "Introduzione. Le misure di contenimento della spesa farmaceutica sono state le principali prerogative previste dal Piano di Rientro della Regione Sicilia ( adempimento A.1.2), in tal senso le realt{\`a} delle singole ASP si sono adeguate alle direttive regionali mostrando una classifica tra le Asp siciliane che vedono come protagonista virtuosa l’Asp di Agrigento, prima in classifica. La disamina dei dati fa riferimento al triennio 2010/2011/2012. Materiali e metodi. La rilevazione concerne farmaci rimborsati dal SSN ed erogati tramite canale convenzionale privato, farmaci distribuiti direttamente e quelli utilizzati in ambito ospedaliero nel triennio 2010/2011/2012, attraverso report sulla spesa farmaceutica della regione Sicilia. Risultati. Nel 2010 la spesa farmaceutica annua {\`e} stata per l’ASP 1 di Agrigento di € 102.942.864,99, questa grazie all’incremento della distribuzione diretta, di cui al PHT D.A.2205/08 attraverso l’introduzione di molecole appartenenti alla categoria N05A (l’11,03 {\%} della spesa totale nell’anno 2011) secondi solo agli antianemici categoria B03X (26,93 {\%} della spesa totale) gi{\`a} presenti nel 2010. La spesa della distribuzione diretta nel 2011 {\`e} stata di € 13.973.336,60 mentre la distribuzione attraverso le farmacie private avrebbe fatto lievitare la spesa totale a € 25.006.073,81 nel 2012 invece l’importo {\`e} stato di € 14.953.719,04 ed attraverso il canale privato convenzionato avremmo avuto un costo di € 29.530.504,13 . La spesa totale dell’Asp {\`e} passata dunque da € 102.942.864,99 nel 2010, a € 92.883.552,99 nel 2011, a € 91.128.889,13 nel 2012. Conclusioni. Le misure adottate per il contenimento della spesa hanno previsto l’introduzione a partire dal 2011 degli antipsicotici atipici, ed il potenziamento del primo ciclo di terapia per il periodo susseguente alla dimissione ospedaliera in base ai criteri dettati dal D.A. 0150/08 portando l’ASP di Ag ad essere tra le pi{\`u} virtuose della regione Sicilia passando dunque dalla sesta posizione in classifica nel 2010 alla prima nel 2012 con un risparmio pari al 11,48 {\%}, il passaggio degli antipsicotici {\`e} stato dettato anche dalla necessit{\`a} dei pazienti che hanno nell’essere sottoposti a controlli periodici da parte degli specialisti ma anche alla valutazione dell’appropriatezza prescrittiva che in quest’ultimo caso {\`e} affidato al farmacista ospedaliero. Un altro obiettivo dell’ASP 1 di Agrigento mirato ad un ulteriore contenimento della spesa {\`e} quello di estendere la distribuzione diretta anche alla prescrizione successiva ad ogni visita specialistica ambulatoriale.",
author = "{Argento L; Venturella F ; Saieva S.; Moribondo A; Di Dio G.; Lombardo L} and Fabio Venturella",
year = "2013",
language = "Italian",

}

TY - CONF

T1 - ANALISI ECONOMICA RETROSPETTIVA SULLE MISURE DI CONTENIMENTO DELLA SPESA FARMACEUTICA DELL’ASP 1 DI AGRIGENTO RELATIVE AL TRIENNIO 2010/2011/2012

AU - Argento L; Venturella F ; Saieva S.; Moribondo A; Di Dio G.; Lombardo L

AU - Venturella, Fabio

PY - 2013

Y1 - 2013

N2 - Introduzione. Le misure di contenimento della spesa farmaceutica sono state le principali prerogative previste dal Piano di Rientro della Regione Sicilia ( adempimento A.1.2), in tal senso le realtà delle singole ASP si sono adeguate alle direttive regionali mostrando una classifica tra le Asp siciliane che vedono come protagonista virtuosa l’Asp di Agrigento, prima in classifica. La disamina dei dati fa riferimento al triennio 2010/2011/2012. Materiali e metodi. La rilevazione concerne farmaci rimborsati dal SSN ed erogati tramite canale convenzionale privato, farmaci distribuiti direttamente e quelli utilizzati in ambito ospedaliero nel triennio 2010/2011/2012, attraverso report sulla spesa farmaceutica della regione Sicilia. Risultati. Nel 2010 la spesa farmaceutica annua è stata per l’ASP 1 di Agrigento di € 102.942.864,99, questa grazie all’incremento della distribuzione diretta, di cui al PHT D.A.2205/08 attraverso l’introduzione di molecole appartenenti alla categoria N05A (l’11,03 % della spesa totale nell’anno 2011) secondi solo agli antianemici categoria B03X (26,93 % della spesa totale) già presenti nel 2010. La spesa della distribuzione diretta nel 2011 è stata di € 13.973.336,60 mentre la distribuzione attraverso le farmacie private avrebbe fatto lievitare la spesa totale a € 25.006.073,81 nel 2012 invece l’importo è stato di € 14.953.719,04 ed attraverso il canale privato convenzionato avremmo avuto un costo di € 29.530.504,13 . La spesa totale dell’Asp è passata dunque da € 102.942.864,99 nel 2010, a € 92.883.552,99 nel 2011, a € 91.128.889,13 nel 2012. Conclusioni. Le misure adottate per il contenimento della spesa hanno previsto l’introduzione a partire dal 2011 degli antipsicotici atipici, ed il potenziamento del primo ciclo di terapia per il periodo susseguente alla dimissione ospedaliera in base ai criteri dettati dal D.A. 0150/08 portando l’ASP di Ag ad essere tra le più virtuose della regione Sicilia passando dunque dalla sesta posizione in classifica nel 2010 alla prima nel 2012 con un risparmio pari al 11,48 %, il passaggio degli antipsicotici è stato dettato anche dalla necessità dei pazienti che hanno nell’essere sottoposti a controlli periodici da parte degli specialisti ma anche alla valutazione dell’appropriatezza prescrittiva che in quest’ultimo caso è affidato al farmacista ospedaliero. Un altro obiettivo dell’ASP 1 di Agrigento mirato ad un ulteriore contenimento della spesa è quello di estendere la distribuzione diretta anche alla prescrizione successiva ad ogni visita specialistica ambulatoriale.

AB - Introduzione. Le misure di contenimento della spesa farmaceutica sono state le principali prerogative previste dal Piano di Rientro della Regione Sicilia ( adempimento A.1.2), in tal senso le realtà delle singole ASP si sono adeguate alle direttive regionali mostrando una classifica tra le Asp siciliane che vedono come protagonista virtuosa l’Asp di Agrigento, prima in classifica. La disamina dei dati fa riferimento al triennio 2010/2011/2012. Materiali e metodi. La rilevazione concerne farmaci rimborsati dal SSN ed erogati tramite canale convenzionale privato, farmaci distribuiti direttamente e quelli utilizzati in ambito ospedaliero nel triennio 2010/2011/2012, attraverso report sulla spesa farmaceutica della regione Sicilia. Risultati. Nel 2010 la spesa farmaceutica annua è stata per l’ASP 1 di Agrigento di € 102.942.864,99, questa grazie all’incremento della distribuzione diretta, di cui al PHT D.A.2205/08 attraverso l’introduzione di molecole appartenenti alla categoria N05A (l’11,03 % della spesa totale nell’anno 2011) secondi solo agli antianemici categoria B03X (26,93 % della spesa totale) già presenti nel 2010. La spesa della distribuzione diretta nel 2011 è stata di € 13.973.336,60 mentre la distribuzione attraverso le farmacie private avrebbe fatto lievitare la spesa totale a € 25.006.073,81 nel 2012 invece l’importo è stato di € 14.953.719,04 ed attraverso il canale privato convenzionato avremmo avuto un costo di € 29.530.504,13 . La spesa totale dell’Asp è passata dunque da € 102.942.864,99 nel 2010, a € 92.883.552,99 nel 2011, a € 91.128.889,13 nel 2012. Conclusioni. Le misure adottate per il contenimento della spesa hanno previsto l’introduzione a partire dal 2011 degli antipsicotici atipici, ed il potenziamento del primo ciclo di terapia per il periodo susseguente alla dimissione ospedaliera in base ai criteri dettati dal D.A. 0150/08 portando l’ASP di Ag ad essere tra le più virtuose della regione Sicilia passando dunque dalla sesta posizione in classifica nel 2010 alla prima nel 2012 con un risparmio pari al 11,48 %, il passaggio degli antipsicotici è stato dettato anche dalla necessità dei pazienti che hanno nell’essere sottoposti a controlli periodici da parte degli specialisti ma anche alla valutazione dell’appropriatezza prescrittiva che in quest’ultimo caso è affidato al farmacista ospedaliero. Un altro obiettivo dell’ASP 1 di Agrigento mirato ad un ulteriore contenimento della spesa è quello di estendere la distribuzione diretta anche alla prescrizione successiva ad ogni visita specialistica ambulatoriale.

UR - http://hdl.handle.net/10447/84850

M3 - Paper

ER -