Analisi di rilievi NRTK condotti con differenti reti di stazionipermanenti in Sicilia

Risultato della ricerca: Other

Abstract

In questo studio, tuttora in corso di approfondimento e di investigazione, viene svolta un’analisicomparata sulle correzioni differenziali ottenute da reti di stazioni permanenti differenti, maoperanti sullo stesso territorio, quello siciliano.Infatti dopo la rapida diffusione delle tecnologie informatiche, in Sicilia negli ultimi anni, si èassistito ad una proliferazione di stazioni permanenti GPS, da parte di enti pubblici e societàprivate.In particolare nel territorio regionale siciliano sono presenti ben cinque reti di stazioni con differentiubicazioni, strumentazioni utilizzate, software di gestione e sistemi di riferimento geodetico; oltrequella gestita e coordinata dalla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Palermo, si è presa adoggetto di studio sia quella coordinata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV)di Catania che quella commerciale della CGT-Trimble.La sperimentazione è stata condotta su un set di 20 punti di coordinate note, dei quali molti dellarete catastale GPS e altri appartenenti alla rete di raffittimento della regione Siciliana. Sono statevalutate, oltre alla tipologia di correzione ottenuta (VRS, FKP, MAX, Nea), anche la ripetibilità deirisultati dei rilievi.
Lingua originaleItalian
Pagine745-750
Numero di pagine0
Stato di pubblicazionePublished - 2010

Cita questo

@conference{60d686b03f924c67951b16b7fdc3a56e,
title = "Analisi di rilievi NRTK condotti con differenti reti di stazionipermanenti in Sicilia",
abstract = "In questo studio, tuttora in corso di approfondimento e di investigazione, viene svolta un’analisicomparata sulle correzioni differenziali ottenute da reti di stazioni permanenti differenti, maoperanti sullo stesso territorio, quello siciliano.Infatti dopo la rapida diffusione delle tecnologie informatiche, in Sicilia negli ultimi anni, si {\`e}assistito ad una proliferazione di stazioni permanenti GPS, da parte di enti pubblici e societ{\`a}private.In particolare nel territorio regionale siciliano sono presenti ben cinque reti di stazioni con differentiubicazioni, strumentazioni utilizzate, software di gestione e sistemi di riferimento geodetico; oltrequella gestita e coordinata dalla Facolt{\`a} di Ingegneria dell’Universit{\`a} di Palermo, si {\`e} presa adoggetto di studio sia quella coordinata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV)di Catania che quella commerciale della CGT-Trimble.La sperimentazione {\`e} stata condotta su un set di 20 punti di coordinate note, dei quali molti dellarete catastale GPS e altri appartenenti alla rete di raffittimento della regione Siciliana. Sono statevalutate, oltre alla tipologia di correzione ottenuta (VRS, FKP, MAX, Nea), anche la ripetibilit{\`a} deirisultati dei rilievi.",
keywords = "FKP; VRS, GPS, Unipa, reti GNSS",
author = "Vincenzo Franco and Gino Dardanelli and Sandro Chiappone",
year = "2010",
language = "Italian",
pages = "745--750",

}

TY - CONF

T1 - Analisi di rilievi NRTK condotti con differenti reti di stazionipermanenti in Sicilia

AU - Franco, Vincenzo

AU - Dardanelli, Gino

AU - Chiappone, Sandro

PY - 2010

Y1 - 2010

N2 - In questo studio, tuttora in corso di approfondimento e di investigazione, viene svolta un’analisicomparata sulle correzioni differenziali ottenute da reti di stazioni permanenti differenti, maoperanti sullo stesso territorio, quello siciliano.Infatti dopo la rapida diffusione delle tecnologie informatiche, in Sicilia negli ultimi anni, si èassistito ad una proliferazione di stazioni permanenti GPS, da parte di enti pubblici e societàprivate.In particolare nel territorio regionale siciliano sono presenti ben cinque reti di stazioni con differentiubicazioni, strumentazioni utilizzate, software di gestione e sistemi di riferimento geodetico; oltrequella gestita e coordinata dalla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Palermo, si è presa adoggetto di studio sia quella coordinata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV)di Catania che quella commerciale della CGT-Trimble.La sperimentazione è stata condotta su un set di 20 punti di coordinate note, dei quali molti dellarete catastale GPS e altri appartenenti alla rete di raffittimento della regione Siciliana. Sono statevalutate, oltre alla tipologia di correzione ottenuta (VRS, FKP, MAX, Nea), anche la ripetibilità deirisultati dei rilievi.

AB - In questo studio, tuttora in corso di approfondimento e di investigazione, viene svolta un’analisicomparata sulle correzioni differenziali ottenute da reti di stazioni permanenti differenti, maoperanti sullo stesso territorio, quello siciliano.Infatti dopo la rapida diffusione delle tecnologie informatiche, in Sicilia negli ultimi anni, si èassistito ad una proliferazione di stazioni permanenti GPS, da parte di enti pubblici e societàprivate.In particolare nel territorio regionale siciliano sono presenti ben cinque reti di stazioni con differentiubicazioni, strumentazioni utilizzate, software di gestione e sistemi di riferimento geodetico; oltrequella gestita e coordinata dalla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Palermo, si è presa adoggetto di studio sia quella coordinata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV)di Catania che quella commerciale della CGT-Trimble.La sperimentazione è stata condotta su un set di 20 punti di coordinate note, dei quali molti dellarete catastale GPS e altri appartenenti alla rete di raffittimento della regione Siciliana. Sono statevalutate, oltre alla tipologia di correzione ottenuta (VRS, FKP, MAX, Nea), anche la ripetibilità deirisultati dei rilievi.

KW - FKP; VRS

KW - GPS

KW - Unipa

KW - reti GNSS

UR - http://hdl.handle.net/10447/52979

M3 - Other

SP - 745

EP - 750

ER -