Analisi della affidabilità dei database pluviometrici globali a scala locale. Applicazione al territorio siciliano

Risultato della ricerca: Paper

Abstract

Negli ultimi anni i sistemi di misurazione e di stima delle precipitazioni, sono stati arricchiti dalla possibilità di ottenere stime attraverso dati acquisiti da sensori satellitari. I prodotti di stima così ottenuti risultano comunque spesso fortemente distorti. Per tale ragione le stime sulla base di soli dati satellitari, vengono ulteriormente elaborate attraverso l'utilizzo di dataset che raccolgono dati di precipitazione provenienti da reti pluviografiche al fine di ridurre la distorsione che caratterizza i dati satellitari. È auspicabile che questi dataset siano quanto più precisi al fine di fornire dati adatti alla correzione dei dati satellitari e in particolare alla riduzione della distorsione. Nello studio di seguito riportato viene descritta un'analisi di confronto tra il principale di tali dataset globali, cioè le stime di precipitazione del Global Precipitation Climatology Centre (GPCC) e quelle fornite da una rete pluviografica caratterizzata da una maggiore densità relativamente al territorio siciliano. I risultati evidenziano la presenza di forti discrepanze tra le due stime, localizzate in particolare nelle aree a quota maggiore. L'ipotesi di un non adeguato campionamento delle precipitazioni in tali aree viene confermata dall'osservazione delle localizzazioni delle stazioni utilizzate dal GPCC e da un'analisi dei risultati del campionamento effettuato con tale rete.
Lingua originaleItalian
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Cita questo

@conference{cd9ddcd0e0144c98bc7e92fae81849ee,
title = "Analisi della affidabilit{\`a} dei database pluviometrici globali a scala locale. Applicazione al territorio siciliano",
abstract = "Negli ultimi anni i sistemi di misurazione e di stima delle precipitazioni, sono stati arricchiti dalla possibilit{\`a} di ottenere stime attraverso dati acquisiti da sensori satellitari. I prodotti di stima cos{\`i} ottenuti risultano comunque spesso fortemente distorti. Per tale ragione le stime sulla base di soli dati satellitari, vengono ulteriormente elaborate attraverso l'utilizzo di dataset che raccolgono dati di precipitazione provenienti da reti pluviografiche al fine di ridurre la distorsione che caratterizza i dati satellitari. {\`E} auspicabile che questi dataset siano quanto pi{\`u} precisi al fine di fornire dati adatti alla correzione dei dati satellitari e in particolare alla riduzione della distorsione. Nello studio di seguito riportato viene descritta un'analisi di confronto tra il principale di tali dataset globali, cio{\`e} le stime di precipitazione del Global Precipitation Climatology Centre (GPCC) e quelle fornite da una rete pluviografica caratterizzata da una maggiore densit{\`a} relativamente al territorio siciliano. I risultati evidenziano la presenza di forti discrepanze tra le due stime, localizzate in particolare nelle aree a quota maggiore. L'ipotesi di un non adeguato campionamento delle precipitazioni in tali aree viene confermata dall'osservazione delle localizzazioni delle stazioni utilizzate dal GPCC e da un'analisi dei risultati del campionamento effettuato con tale rete.",
keywords = "Precipitazioni, satellite, Sicilia, Mediterraneo, GPCC",
author = "{Lo Conti}, Francesco and Dario Pumo and Leonardo Noto and Francesco Viola and Domenico Caracciolo",
year = "2012",
language = "Italian",

}

TY - CONF

T1 - Analisi della affidabilità dei database pluviometrici globali a scala locale. Applicazione al territorio siciliano

AU - Lo Conti, Francesco

AU - Pumo, Dario

AU - Noto, Leonardo

AU - Viola, Francesco

AU - Caracciolo, Domenico

PY - 2012

Y1 - 2012

N2 - Negli ultimi anni i sistemi di misurazione e di stima delle precipitazioni, sono stati arricchiti dalla possibilità di ottenere stime attraverso dati acquisiti da sensori satellitari. I prodotti di stima così ottenuti risultano comunque spesso fortemente distorti. Per tale ragione le stime sulla base di soli dati satellitari, vengono ulteriormente elaborate attraverso l'utilizzo di dataset che raccolgono dati di precipitazione provenienti da reti pluviografiche al fine di ridurre la distorsione che caratterizza i dati satellitari. È auspicabile che questi dataset siano quanto più precisi al fine di fornire dati adatti alla correzione dei dati satellitari e in particolare alla riduzione della distorsione. Nello studio di seguito riportato viene descritta un'analisi di confronto tra il principale di tali dataset globali, cioè le stime di precipitazione del Global Precipitation Climatology Centre (GPCC) e quelle fornite da una rete pluviografica caratterizzata da una maggiore densità relativamente al territorio siciliano. I risultati evidenziano la presenza di forti discrepanze tra le due stime, localizzate in particolare nelle aree a quota maggiore. L'ipotesi di un non adeguato campionamento delle precipitazioni in tali aree viene confermata dall'osservazione delle localizzazioni delle stazioni utilizzate dal GPCC e da un'analisi dei risultati del campionamento effettuato con tale rete.

AB - Negli ultimi anni i sistemi di misurazione e di stima delle precipitazioni, sono stati arricchiti dalla possibilità di ottenere stime attraverso dati acquisiti da sensori satellitari. I prodotti di stima così ottenuti risultano comunque spesso fortemente distorti. Per tale ragione le stime sulla base di soli dati satellitari, vengono ulteriormente elaborate attraverso l'utilizzo di dataset che raccolgono dati di precipitazione provenienti da reti pluviografiche al fine di ridurre la distorsione che caratterizza i dati satellitari. È auspicabile che questi dataset siano quanto più precisi al fine di fornire dati adatti alla correzione dei dati satellitari e in particolare alla riduzione della distorsione. Nello studio di seguito riportato viene descritta un'analisi di confronto tra il principale di tali dataset globali, cioè le stime di precipitazione del Global Precipitation Climatology Centre (GPCC) e quelle fornite da una rete pluviografica caratterizzata da una maggiore densità relativamente al territorio siciliano. I risultati evidenziano la presenza di forti discrepanze tra le due stime, localizzate in particolare nelle aree a quota maggiore. L'ipotesi di un non adeguato campionamento delle precipitazioni in tali aree viene confermata dall'osservazione delle localizzazioni delle stazioni utilizzate dal GPCC e da un'analisi dei risultati del campionamento effettuato con tale rete.

KW - Precipitazioni, satellite, Sicilia, Mediterraneo, GPCC

UR - http://hdl.handle.net/10447/64436

M3 - Paper

ER -