Analisi del romanzo "Finirà questa malìa?" di Michele Perriera.

La Monaca D

Risultato della ricerca: Other contribution

Abstract

Lucido disicanto, tensione etica e tenuta inventiva alimentano il romanzo di Michele Perriera Finirà questa malìa?. Al cuore di una Palermo un tempo “felicissima”, oggi robotica e disumanizzante “Città di vetro”, il Male sembra essersi infiltrato in ogni più sottile venatura del vivere sociale.Corruzione, ipocrisia, subdola narcosi delle coscienze si elevano a norma ed una misteriosa quanto potente enclave di “schiacciatori di teste” semina morte e distruzione tra chiunque si ribelli al sistematico annientamento. Ersilia, giovane donna, già duramente violata negli affetti più cari, rimane l’unica di uno sparuto drappello di poliziotti, non ancora fagocitati dalle spire della seduzione mercenaria, ad ergersi, pur con tutta la sua fragilità, ad interlocutrice militante dinanzi a questo ‘avveniristico’ male di vivere.
Lingua originaleItalian
Numero di pagine4
Stato di pubblicazionePublished - 2006

Cita questo

Analisi del romanzo "Finirà questa malìa?" di Michele Perriera. / La Monaca D.

4 pag. 2006, .

Risultato della ricerca: Other contribution

@misc{bb020399e679412381b0a4d0d55ac6cc,
title = "Analisi del romanzo {"}Finir{\`a} questa mal{\`i}a?{"} di Michele Perriera.",
abstract = "Lucido disicanto, tensione etica e tenuta inventiva alimentano il romanzo di Michele Perriera Finir{\`a} questa mal{\`i}a?. Al cuore di una Palermo un tempo “felicissima”, oggi robotica e disumanizzante “Citt{\`a} di vetro”, il Male sembra essersi infiltrato in ogni pi{\`u} sottile venatura del vivere sociale.Corruzione, ipocrisia, subdola narcosi delle coscienze si elevano a norma ed una misteriosa quanto potente enclave di “schiacciatori di teste” semina morte e distruzione tra chiunque si ribelli al sistematico annientamento. Ersilia, giovane donna, gi{\`a} duramente violata negli affetti pi{\`u} cari, rimane l’unica di uno sparuto drappello di poliziotti, non ancora fagocitati dalle spire della seduzione mercenaria, ad ergersi, pur con tutta la sua fragilit{\`a}, ad interlocutrice militante dinanzi a questo ‘avveniristico’ male di vivere.",
author = "{La Monaca D} and {La Monaca}, Donatella",
year = "2006",
language = "Italian",
type = "Other",

}

TY - GEN

T1 - Analisi del romanzo "Finirà questa malìa?" di Michele Perriera.

AU - La Monaca D

AU - La Monaca, Donatella

PY - 2006

Y1 - 2006

N2 - Lucido disicanto, tensione etica e tenuta inventiva alimentano il romanzo di Michele Perriera Finirà questa malìa?. Al cuore di una Palermo un tempo “felicissima”, oggi robotica e disumanizzante “Città di vetro”, il Male sembra essersi infiltrato in ogni più sottile venatura del vivere sociale.Corruzione, ipocrisia, subdola narcosi delle coscienze si elevano a norma ed una misteriosa quanto potente enclave di “schiacciatori di teste” semina morte e distruzione tra chiunque si ribelli al sistematico annientamento. Ersilia, giovane donna, già duramente violata negli affetti più cari, rimane l’unica di uno sparuto drappello di poliziotti, non ancora fagocitati dalle spire della seduzione mercenaria, ad ergersi, pur con tutta la sua fragilità, ad interlocutrice militante dinanzi a questo ‘avveniristico’ male di vivere.

AB - Lucido disicanto, tensione etica e tenuta inventiva alimentano il romanzo di Michele Perriera Finirà questa malìa?. Al cuore di una Palermo un tempo “felicissima”, oggi robotica e disumanizzante “Città di vetro”, il Male sembra essersi infiltrato in ogni più sottile venatura del vivere sociale.Corruzione, ipocrisia, subdola narcosi delle coscienze si elevano a norma ed una misteriosa quanto potente enclave di “schiacciatori di teste” semina morte e distruzione tra chiunque si ribelli al sistematico annientamento. Ersilia, giovane donna, già duramente violata negli affetti più cari, rimane l’unica di uno sparuto drappello di poliziotti, non ancora fagocitati dalle spire della seduzione mercenaria, ad ergersi, pur con tutta la sua fragilità, ad interlocutrice militante dinanzi a questo ‘avveniristico’ male di vivere.

UR - http://hdl.handle.net/10447/27881

UR - http://www.lospecchiodicarta.it

M3 - Other contribution

ER -