Aggiunte al catalogo di Bonaventura Caruso, sacerdote e orafo messinese della seconda metà del ‘700

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Partendo dai pochi manufatti sinora documentati, si propone l'attribuzione di tutta una serie di opere all'argentiere messinese Bonaventura Caruso presenti a Mistretta e Geraci Siculo, ampliandone il catalogo e l'attività dal 1770 al 1798
Lingua originaleItalian
Numero di pagine0
RivistaOADI
Volume1
Stato di pubblicazionePublished - 2011

Cita questo