Valorizzazione agronomica del Piretro (Chrysanthemum cinerariifolium L).

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Layman's description

Il piretro (Chrysanthemum cinerariifolium L.) è una composita erbacea perenne la cui adattabilità agli ambienti semiaridi mediterranei è stata già accertata da alcune prove preliminari finalizzate. Dal piretro, con procedimenti rapidi e poco costosi, si ottengono principi attivi (p.a.) dotati di elevata efficacia insetticida (piretrine), le cui potenzialità di mercato sono grandemente accresciute dal vincolo normativo (Dir. EU 2092/91) che li pone tra i pochi p.a. ammessi in agricoltura biologica. Le piretrine si accumulano all'interno del fiore di piretro in quantitativi assai variabili secondo il genotipo, i fattori pedoambientali e le tecniche agronomiche applicate, che intervengono sul risultato finale attraverso azioni e interazioni reciproche assai complesse, così da determinare risultati produttivi estremamente variabili. L'ottenimento di rese adeguate dalla specie in coltivazione può pertanto essere conseguito sia con interventi sul genotipo (applicazioni biotecnologiche e tecniche di miglioramento genetico) che mediante la predisposizione di itinerari tecnici finalizzati: 1) all'ottenimento di elevate rese di biomassa per unità di superficie; 2) alla produzione e all'accumulo di elevati quantitativi di p.a. per unità di sostanza secca. Tra i fattori che in specie affini hanno dimostrato la maggiore influenza su ambedue questi parametri, un ruolo importante spetta all'organizzazione spaziale delle piante, intesa sia come densità di popolazione (n. di individui/m2) che come loro distribuzione nello spazio (rettangolarità). Inoltre, l'esecuzione meccanica dello sfalcio, comportando inevitabilmente l'allontanamento di una quota di biomassa aerea più elevata rispetto all'operazione manuale, potrebbe determinare un depauperamento delle riserve della pianta con ripercussioni sul ricaccio dell'anno successivo. Il presente progetto si propone pertanto due obiettivi: 1) reperimento e moltiplicazione di nuovi biotipi di piretro e impianto di campi catalogo su cui effettuare uno screening in base alle caratteristiche morfofisiologiche e chimiche; 2) incremento della risposta quanti-qualitativa della specie in coltivazione, con particolare riferimento: - alla distribuzione delle piante nello spazio - all'intensità del taglio di raccolta. Al termine della prova, ci si attende di poter disporre di un adeguato corpo di informazioni sulla risposta quantitativa (produzione di fiori per unità di superficie) e qualitativa (resa in piretrine) della specie al variare di alcune tra le più significative condizioni di coltivazione.
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/12 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.