UTILIZZO DEL TEST ERGOMETRICO AL TAPIS ROULANT NELLA IDENTIFICAZIONE DELLA SOGLIA ANGINOSA E DELLA VARIAZIONE DEI LIVELLI SIERICI DI TNF-alfa, IL-1beta, IL-6, IL-10, VWF, ICAM-1 , V-CAM 1, SELECTINA E, SELECTINA P IN SOGGETTI CON SOSPETTA ISCHEMIA INDUCIBILE

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

Scopo del nostro studio sarà valutare il possibile ruolo della attivazione immunoinfiammatoria nella ischemia silente ed inducibile valutando i livelli sierici di citochine infiammatorie, molecole di adesione, selectine in condizioni di base, durante test ergometrico ed alla fine del test ergometrico e valutando se la sensibilità del test ergometrico risulta incrementata dalla contemporanea valutazione delle eventuali modifiche del pathway citochinico immunoinfiammatorio.
Ci si attende un incremento di alcuni marker immunoinfiammatori in relazione alla comparsa di ischemia inducibile.
Interessanti risultati potrebbero derivare dall'analisi delle eventuali correlazioni esistenti tra livelli di attivazione immunoinfiammatoria in termini di citochine , selectine, molecole di adesione e fattore di Von Willebrand ed altre variabili di laboratorio tipo la leucocitosi, la
PCR hr, la VES valutate anch'esse in condizioni di base ed al picco dello sforzo. Valuteremo eventuali relazioni nel caso dell'ischemia silente tra comparsa di alterazioni elettrocardiografiche in assenza di sintomatologia anginosa e livelli di citochine, selectine e molecole di adesione. Particolarmente utile potrebbe inoltre risultare la analisi della sensibilità e specificità dei marker immunoinfiammatori in corso di test ergometrico nel paziente diabetico e quindi a maggiore rischio di ischemia silente.
L'evidenza di una attivazione del" pathway" immunoinfiammatorio" potrebbe contribuire a chiarire ulteriormente le complesse dinamiche che dalla aterosclerosi asintomatica portano all'evento ischemico. La ischemia silente e la ischemia inducibile rappresentano infatti due minor cardiac events alla cui base, anche sulla base di quanto la letteratura ha offerto in questi anni, starebbe un pattern microambientale (intravascolare) caratterizzato da una attivazione infiammatoria sebbene a tutt’oggi manchi ancora un modello biologico definitivo che sia in grado di descrivere lo stimolo capace di causare attivazione differenziale in senso Th1 o Th2 nel paziente cardiovascolare spiegando eventuali differenze nel pathway di attivazione citochimica. In relazione infine alla natura aterotrombotica delle manifestazioni cliniche della aterosclerosi , interessanti spunti potrebbero venire dalla valutazione delle eventuali variazioni del pathway PAI-1/TPA in corso di test ergometrico anche in considerazione del già riportato effetto della infiammazione nella modulazione del rilascio di PAI-1 a livello endoteliale e della possibile interpretazione del PAI-1 come proteina di fase acuta. La valutazione dell'attivazione immunoinfiammatoria e dell'assetto trombotico/fibrinolitico in pazienti con sospetta ischemia inducibile in corso di test ergometrico potrebbe inoltre rappresentare una importante metodica di stratificazione del rischio di eventi maggiori anche nell'obiettivo di una eventuale pianificazione di esami di secondo livello (coronarografia e/o scintigrafia miocardica)

Layman's description

Utilizzo del test ergometrico al tapis roulant nella identificazione della soglia anginosa e della variazione dei livelli sierici di TNF-alfa, IL – 1 beta, Il 6, IL 10, VWF, ICAM – 1, V-CAM 1, selectina e, selectina P in soggetti con sospetta ischemia inducibile
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/06 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.