Trasformazioni della sovranità, forme di governamentalità e dispositivi di governance nell’era globale

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

La ricerca affronterà il problema delle trasformazioni della sovranità, dello sviluppo di nuove forme di governamentalità e dell’emersione di articolati dispositivi di governance nell’era globale. Il tema – al centro di un vasto dibattito e oggetto di un’ampia e assai eclettica letteratura – sarà analizzato lungo tre direttrici fondamentali: 1) un’analisi storico-genealogica della sovranità, delle pratiche governamentali e dei meccanismi di governance tra età moderna ed età globale; 2) una ricognizione delle principali forme che hanno assunto oggi, nell’era globale, i processi e le procedure del governo degli uomini, con speciale riguardo ai dispositivi di governance nel loro rapporto con la sfera tradizionale della sovranità statuale a livello locale, nazionale, europeo e globale; 3) una riflessione critica sull’impatto di tali processi e procedure sulla rappresentanza politica e sulla democrazia. Gli strumenti metodologici cui la ricerca farà riferimento nel suo articolato sviluppo saranno soprattutto quelli dei governmentality studies, della storia dei concetti, della «storia atlantica», degli «studi post-coloniali», della cosiddetta «storia intellettuale globale», nonché dell’analisi politologica e giuridica. Per la pluralità e la complessità dei fenomeni con cui dovrà confrontarsi, la ricerca è affidata a un ampio network di studiosi che provengono in misura prevalente (ma non esclusiva) dal campo della filosofia politica e della storia del pensiero politico. È convinzione dei proponenti che le peculiari prospettive di queste discipline e gli strumenti metodologici e categoriali che sono loro propri possano aggiungere un importante e originale punto di vista alle riflessioni che intorno agli stessi temi stanno impegnando ormai da diversi anni le scienze politiche e sociali, giuridiche ed economiche. La ricerca interagirà sistematicamente con queste discipline, ma con un approccio che – si ritiene – potrà avere un significativo valore aggiunto rispetto all’attuale stato dell’arte in materia. In tal senso, si attendono risultati rilevanti. Non soltanto sul piano più propriamente teorico-scientifico e della conoscenza, ma anche, e più in generale, sul terreno di un dibattito pubblico che possa coinvolgere a più livelli istituzioni, gruppi politici, associazioni e organizzazioni della società civile.

Layman's description

Sulla base dello stato dell’arte sopra descritto, e a partire dai molti lavori sul tema già avviati da diversi partecipanti al progetto (si vedano, a titolo esemplificativo, le principali pubblicazioni dei responsabili di unità), la ricerca si propone di analizzare – con gli strumenti metodologici di volta in volta più adatti allo scopo – tre dimensioni cruciali del problema delle «trasformazioni della sovranità nell’era globale».1. La prima dimensione riguarda innanzitutto le «radici» e quindi l’effettiva «portata» di tali trasformazioni. L’idea dei proponenti – che inizia a trovare significative conferme anche nella letteratura più generale sulla «globalizzazione» – è che l’era globale, lungi dal segnare una radicale frattura nello sviluppo della più recente contemporaneità, abbia fatto emergere e reso sempre più evidenti processi, tendenze e connessioni da lungo tempo saldamente operanti sul piano storico. Si tratta – beninteso – di processi, tendenze e connessioni che hanno conosciuto una significativa e per certi aspetti «rivoluzionaria» accelerazione negli ultimi trent’anni, ma che affondano le proprie radici in un passato denso di esperienze, sperimentazioni, pratiche che vale la pena di rileggere con maggiore attenzione: per un verso, liberandosi dall’ossessione «presentista» di recente denunciata con vigore da Jo Guldi e D. Armitage nel loro History Manifesto; per un altro verso, guardando «oltre» e «altrove» rispetto al modello più propriamente europeo del moderno stato sovrano; e, per un altro verso ancora, riprendendo teorie e riflessioni che già da molto tempo hanno in vario modo decostruito e depotenziato la tradizionale nozione di «sovranità statale» e anticipato l’emersione di modelli di governo degli uomini oggi diffusi su scala locale, regionale, nazionale e globale. In questo primo quadro, di impostazione più prettamente storica, si seguiranno cinque diversi ma correlati percorsi di analisi: i primi tre, di carattere più generale, forniscono alcune importanti coordinate di fondo della ricerca; gli ultimi due fissano aspetti importanti e specifici delle trasformazioni della sovranità tra età moderna ed età globale. 1.1. Ci si chiederà innanzitutto – sulla base delle tesi che Foucault ha formulato in special modo nei suoi corsi al Collège de France a cavallo degli anni Settanta e Ottanta e del vasto dibattito che esse hanno suscitato negli ultimi trent’anni – se, in che misura e in quali termini le più recenti trasformazioni della sovranità e le pratiche della governance possano essere in qualche modo inscritte nella storia complessa e di più lunga durata della «governamentalità politica moderna» e dei suoi effetti in termini di produzione di soggettività e di soggettivazioni.1.2. A partire dalle sollecitazioni che provengono dalla recente storiografia – in particolare dalla «storia atlantica», dagli «studi post-coloniali» e dalla cosiddetta «storia intellettuale globale» – la ricerca proverà poi a mettere in discussione le vecchie ricostruzioni della storia della sovranità nell’Europa occidentale e gli assunti moderni sullo Stato nazione come la comunità politica e sociale per eccellenza. Essa si concentrerà in particolare sulle complesse relazioni tra il supposto nucleo europeo della sovranità statuale e le sue periferie coloniali in età moderna e contemporanea con il duplice obiettivo – suggerito più in generale da D. Chakrabarty – di «provincializzare» e al tempo stesso «globalizzare» la nozione di sovranità: di mostrare cioè il carattere «provinciale» delle sue declinazioni più tradizionali e di fondare l’esigenz

Key findings

Scienze socioeconomiche e umane
StatoFinito
Data di inizio/fine effettiva2/7/172/6/20