Tecniche avanzate per il rilevamento, la documentazione e la fruizione del sito archeologico di Elaiussa Sebaste

    Progetto: Research project

    Dettagli progetto

    Description

    Il sito archeologico di Elaiussa Sebaste, per le sue caratteristiche, rappresenta un importante campo di sperimentazione per l'impiego e l'integrazione di differentitecniche di rilevamento e per la progettazione di un sistema informativo "aperto" in grado di accogliere ed organizzare la grande stratificazione di informazioni che vengono prodotte durante ogni campagna di scavo anche per consentirne una fruizione generalizzata. L'applicazione delle più recenti tecniche di rilevamento allo studio di siti archeologici può fornire importanti contributi per la conoscenza delle dinamiche insediative, lo studio dei manufatti architettonici, la documentazione e la gestione dei dati di scavo, finalizzate anche alla loro diffusione in rete.Obiettivo principale della ricerca è la progettazione di un ciclo di "produzione" standardizzato che consenta il continuo aggiornamento delle carte archeologiche,l'archiviazione delle informazioni metriche e iconografiche e la divulgazione dei risultati e delle informazioni. A tale scopo, la ricerca si articolerà nelle seguenti fasi:- aggiornamento della cartografia di base attraverso l'impiego di immagini satellitari ad alta risoluzione (QuickBird e/o Ikonos);- indagini di telerilevamento per la realizzazione di una carta delle potenzialità archeologiche dell'area urbana;- realizzazione di archivi digitali tridimensionali, con l'impiego di tecniche laser scanning e fotogrammetriche;- realizzazione di un sistema informativo geografico (GIS) per lo studio dell'assetto urbano.

    Layman's description

    Il programma di ricerca dell'unità di Palermo si propone di affrontare le problematiche connesse al rilievo e alla fruizione del sito archeologico di Elaiussa Sebaste con l'impiego di tecniche innovative. L'attività svolta nell'ambito del progetto di ricerca Firb 2003 dal titolo "Sperimentazione di tecniche GPS/GIS per la fruizione innovativa di siti archeologici" ha permesso di ottenere importanti risultati che rappresentano la base di partenza per una nuova fase di studio e ricerca del sito di Elaiussa Sebaste. Il nuovo programma di ricerca, così come indicato nelle linee generali del progetto, è incentrato principalmente sullo studio dell'area del promontorio, delle aree portuali settentrionale e meridionale, della necropoli sud-occidentale e dell'area del tempio. Tali settori presentano una complessa stratificazione storica ed edilizia e rendono pertanto necessario l'impiego di tecniche e metodologie di rilevamento e di analisi differenziate, così come di seguito elencate.TELERILEVAMENTOLe indagini di telerilevamento possono essere indirizzate all'analisi delle strutture oggi sepolte in prossimità dei porti nord e sud della città. Attualmente si dispone di un'immagine satellitare QuickBird centrata sull'area di scavo per un'estensione di 25 Km2. Le immagini QuickBird sono caratterizzate da quattro bande spettrali (tre nel visibile ed una nell'infrarosso vicino). Questo tipo di immagine consente l'aggiornamento della cartografia archeologica di base e può fornire utili indicazioni per l'esecuzione di saggi stratigrafici. Al fine di operare con una migliore risoluzione planimetriche è auspicabile l'impiego di immagini satellitari di ultima generazione tipo GEOEYE o WordWiew-1 acquisite in modalità stereoscopica per la generazione di DTM.LASER-SCANNINGIl rilievo di strutture e manufatti di interesse archeologico presenta spesso delle difficoltà connesse allo stato di conservazione, alla presenza di stratificazioni e alla capacità di interpretazione e discretizzazione dei dati materiali durante le fasi di misura. Il rilievo con le classiche strumentazioni topografiche può talvolta essere insufficiente per un descrizione esaustiva di manufatti complessi. Le strumentazioni laser scanner consentono di ottenere un'accurata documentazione tridimensionaleattraverso la registrazione di dense nuvole costituite da milioni di punti. Il sito archeologico di Elaiussa Sebaste è caratterizzato dalla presenza di manufatti di particolare interesse in cui il rilievo laser può fornire importanti informazioni per uno studio accurato e per una documentazione dello stato di fatto. Tra questi vanno certamente menzionati: il complesso del palazzo bizantino, le terme del porto, il quartiere abitativo e industriale, il tempio. Le possibilità offerte da questo tipo di strumentazione risultano particolarmente evidenti nella fase di post-elaborazione dei dati; dalle nuvole di punti infatti è possibile ottenere dei modelli di superficie dacui è possibile estrarre in maniera automatica sezioni orizzontali e verticali, eseguire analisi volumetriche, condurre studi statistici sulle originarie geometrie di progetto. Ulteriori applicazioni con tecniche laser scanning possono essere condotte con strumentazioni short range. Questo tipo di strumentazione consente dirilevare con incertezze sub-millimetriche manufatti e reperti di piccole dimensioni. Nel caso specifico si prevede il rilievo delle molteplici epigrafi funerarie dell'area della necropoli. In questo caso, le tecniche di elaborazione tridimensionale possono favorire lo studio e l'interpretazione di parti poco l

    Key findings

    Altro
    StatoAttivo
    Data di inizio/fine effettiva1/1/09 → …