Studio di nuovi sistemi di assemblaggio di elementi in paglia per la realizzazione di componenti prefabbricati per sistemi abitativi ad ampia destinazione d'uso.

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Layman's description

Nel 2011 la popolazione mondiale ha superato i 7 miliardi di unità. Un’enorme quantità di abitanti dei paesi in via di sviluppo vive in abitazioni di fortuna. Soltanto in Asia, ogni anno, la richiesta di abitazioni è di 75 milioni di unità.
Le carenze di risorse, le calamità naturali, le devastanti crisi economiche che infliggono il mondo, determinano uno stato di emergenza che coinvolge l’intera umanità. Oggi più che mai, l’esigenza di dotare un numero sempre più in crescita di persone di “case vere” e non di ripari di emergenza è uno dei temi che maggiormente sensibilizza progettisti e tecnici intenti a studiare nuovi e semplici sistemi di costruzione a basso costo e “sani”. L’interesse maggiore è rivolto a tecniche di prefabbricazione e di autocostruzione che consentono di ottenere abitazioni che costituiscano una valida alternativa ai rifugi di fortuna, attualmente usati dalla maggior parte dei senza tetto di tutto il mondo.
Scopo della ricerca è quello di studiare e sperimentare le possibilità di assemblaggio di elementi in paglia per la realizzazione di componenti prefabbricati per sistemi abitativi ad ampia destinazione d’uso. La scelta della paglia come materiale da costruzione risponde esattamente alle esigenze dettate dal concetto di sviluppo sostenibile che professa un corretto ed oculato utilizzo delle risorse disponibili nel rispetto dell’ambiente. È ormai noto a tutti che, nel settore della produzione industriale, quella edilizia è tra le attività che comportano i più elevati costi ambientali tra cui: consumo energetico, inquinamento ambientale, danni alla salute, depauperamento delle risorse. Tutto questo per soddisfare le esigenze di una umanità in continua e rapida crescita, quasi sempre distante e inconsapevole dei processi di estrazione, trasformazione, lavorazione, applicazione, uso e smaltimento dei materiali in commercio.
Nel passato, la scelta dei materiali e dei prodotti da impiegare per la realizzazione di un manufatto, era essenzialmente legata alle caratteristiche tecniche ed estetiche del prodotto. Oggi al progettista ed al costruttore viene anche richiesto il rispetto dei criteri legati al risparmio energetico e, in alcuni casi, anche di quelli sanciti dalla bioarchitettura che si propone di realizzare abitazioni pensate per il benessere degli abitanti, il più possibile in armonia con l’ambiente e con i ritmi biologici, impiegando le risorse senza danneggiarle e cercando un’integrazione fra il recupero delle forme, dei materiali e delle tecniche tradizionali e le nuove tecnologie studiate per sfruttare al meglio energie pulite e rinnovabili.
Nella costruzione di una casa “sana”, sia essa tradizionale sia prefabbricata, due dei principali obiettivi sono: il controllo dell’umidità indoor attraverso l’evaporazione e la riduzione della concentrazione di sostanze nocive emesse dai materiali costruttivi e non, presenti nelle abitazioni e che mettono in serio pericolo la salute dei fruitori.
La paglia è un prodotto agricolo di scarto (quindi naturale), rinnovabile, che non richiede particolari processi di lavorazione ed ha una minima incidenza sull’inquinamento ambientale in quanto anche se raccolta con mezzi meccanici, il dispendio di energia combustibile per il raccolto, l’imballaggio ed il trasporto (energia grigia), è molto inferiore di ogni altro materiale da costruzione convenzionale.
La paglia è un materiale con alto potere isolante, sia termico (il valore k della paglia in una balla è di 0,09W/mk), sia acustico e riducendo il fabbisogno di riscaldamento contribuisce alla riduzione di emissioni di anidride carbonica derivante dalla produzione di combustibili fossili.
Le caratteristiche di traspirabilità e permeabilità al vapore della paglia evitano la formazione di condensa all’interno degli ambienti confinati garantendo la salubrità dell’aria.
Il basso costo della materia prima e la sua ampi
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/12 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.