Studio dell'instabilità genomica in cellule somatiche

    Progetto: Research project

    Dettagli progetto

    Description

    Cellule di mammifero in coltura saranno sottoposte a trattamenti con arsenico o altre sostanze cancerogene non mutagene, per indagare sui meccanismi che sono alla base dell'insorgenza dell'instabilità genomica e della sua propagazione. I trattamenti saranno condotti secondo due diversi protocolli: esposizioni brevi a dosi che mantengono la sopravvivenza cellulare al di sopra del 50% ed esposizioni protratte per diversi giorni a dosi che non influenzano la vitalità cellulare. Per evidenziare eventuali differenze temporali nell'insorgenza di instabilità a seguito delle due modalità di trattamento, la popolazione cellulare sarà mantenuta in terreno privo di droga e monitorata periodicamente durante la crescita espansa. A tale scopo, i markers di instabilità, quali le alterazioni cromosomiche numeriche e strutturali e le mutazioni geniche, saranno valutati e messi in relazione a cambiamenti epigenetici, quali variazioni nei livelli di metilazione del DNA, ad alterata produzione di specie reattive dell'ossigeno e a disfunzioni dei telomeri e/o della telomerasi. Le indagini saranno estese ad alcuni cloni isolati dalla popolazione in crescita per approfondire la conoscenza sulla propagazione di instabilità genomica

    Layman's description

    - Individuare i meccanismi attraverso i quali sostanze carcinogene non mutagene, ampiamente diffuse nell’ambiente, inducano instabilità genomica. - Individuare i meccanismi attraverso i quali l'instabilità genomica viene mantenuta e trasmessa alle generazioni cellulari successive. - Analizzare gli effetti delle diverse modalità di trattamento (acuto e cronico) sull'induzione di instabilità e sull'acquisizione di resistenza al carcinogeno impiegato. - Valutare la correlazione tra la frequenza dei markers di instabilità, le variazioni dei livelli di metilazione del DNA -globale e sito-specifica - e le variazioni dei livelli di ROS. - Analizzare l'integrità dei telomeri e l'attività della telomerasi. Metodologie Trattamento acuto o cronico di cellule V79 di H. chinese con sostanze cancerogene non mutagene. Valutazione della vitalità cellulare attraverso: • Saggio clonogenico; Valutazione dell'integrità del genoma attraverso: • Comet assay; Valutazione dell'instabilità genomica indotta mediante: • Analisi citogenetiche e morfologiche; • Analisi della progressione del ciclo cellulare con citofluorimetria a flusso; • Immunofluorescenza indiretta con anticorpi diretti contro proteine coinvolte nell’apparato mitotico; • Analisi dei livelli di metilazione del DNA con Methylation Sensitive Arbitrarily Primed DNA Fingerprinting e immunofluorescenza indiretta su cromosomi metafasici con anticorpo anti-5-metilcitosina; • Analisi dei livelli delle specie reattive dell'ossigeno (ROS) mediante citofluorimetria a flusso; • Analisi dell'attività della telomerasi mediante il saggio TRAP.
    StatoAttivo
    Data di inizio/fine effettiva1/1/07 → …

    Fingerprint

    Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.