Sorveglianza attiva delle paralisi flaccide acute nella regione Sicilia

    Progetto: Research project

    Dettagli progetto

    Layman's description

    Attività di sorveglianza delle paralisi flaccide acude infantili nella regione Sicilia, inquadrata nelle attività di sorveglianza che l'Assemblea Mondiale della Sanità con la risoluzione WHA41.28 ha avviato nel 1988 nell'ambito del programma per l’eradicazione globale della poliomielite. La Regione Europea dell’OMS è stata ufficialmente certificata libera da poliomielite il 21 giugno 2002; nei paesi non-endemici, come l’Italia, il cardine delle attività di sorveglianza per mantenere lo status di area polio-free è rappresentato dalla sorveglianza delle paralisi flaccide acute (PFA). La sorveglianza delle PFA viene condotta in Italia dal 1995, in forma passiva prima, ed in forma attiva dal 1998, in collaborazione tra Ministero della Sanità, Istituto Superiore di Sanità e 20 Centri Regionali di Riferimento. Il Centro Regionale di Riferimento per la Sicilia è stato individuato già dal 1998 nel Dipartimento di Scienze per la Promozione della Salute “G. D’Alessandro” (già Dipartimento di Igiene e Microbiologia “G. D’Alessandro”) dell’Università di Palermo. Con la legge 26 maggio 2004, n. 138, è stato istituito presso il Ministero della Salute il Centro Nazionale per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie (CCM), che opera attraverso convenzioni con vari enti, tra cui le Regioni. Nel programma del CCM 2009 è stata formalizzata l’istituzione di una collaborazione con le Regioni per la realizzazione del progetto "Sostegno alle funzioni di interfaccia tra le Regioni e le Province Autonome e il Centro Nazionale per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie" e nel Progetto CCM " Guadagnare Salute" è stata inclusa la sorveglianza delle paralisi flaccide acute.
    StatoAttivo
    Data di inizio/fine effettiva1/1/10 → …