SOLUZIONI AVANZATE BASATE SU BIOMATERIALI A MATRICI COMPOSITE COMPLESSE PER LA RIPARAZIONE E LA RIGENERAZIONE DELLA CATILAGINE ARTICOLARE MEDIANTE TECNICHE MININVASIVE.

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

In questo scenario, scopo del progetto è la ricerca, sviluppo e validazione di un approccio innovativo ed integrato utilizzabile nella riparazione e rigenerazione della cartilagine articolare proprio attraverso biomateriali avanzati (idrogel a matrici complesse dotati di specifiche caratteristiche), biopolimeri e miniprotesiL’obiettivo fondamentale del sistema sarà quindi la messa a punto di un innovativo sistema basato su biomateriali avanzati in grado di affrontare il trattamento sintomatico e terapeutico, l’arresto della degenerazione e possibilmente laregressione delle patologie in corso nell’area della cartilagine articolare.

Layman's description

Il progetto avrà una durata di 36 mesi a partire dal 1.1.2011.Sarà svolto per oltre il 75% presso l’unità produttiva di Calatafimi Segesta (TP) e per la parte restante presso la sede di Villanova di San Daniele (UD).Al progetto partecipa l’ Università di Palermo.I risultati attesi si collocano alla frontiera dello stato dell’arte perché consentono lo sviluppo di un nuovo approccio terapeutico in grado di fornire al chirurgo un articolato set di soluzioni per una casistica quanto mai eterogenea e spesso in evoluzione.Inoltre l’approccio innovativo che si intende sviluppare non pone nessun vincolo al medico ad una successiva variazione della azione terapeutica: questo tipo di intervento non esclude in alcun modo un successivo intervento “tradizionale” di protesi, consentendo così al medico di poter valutare in itinere l’evolversi della patologia e se necessario di correggere la strategia terapeutica.Le n. 3 linee di ricerca sopraindicate si pongono obiettivi ben definiti ancorchè di assoluta originalità, e precisamente - per gli idrogeli ( che sono una particolare classe di materiali in cui la componente predominante è costituita da oltre il 90% di acqua contenuta in una matrice polimerica idrofila) ci si attende di pervenire ad un originale composto a proprietà biologica programmata grazie alla combinazione di gel specifici creati con la tecnologia degli Inter Penetrating Hydrogels IPH, che consentirà di ottenere una nuova generazione di idrogel per applicazioni biomediche ed in particolare mirati al trattamento delle patologie della cartilagine.- per i biopolimeri ci si attende di pervenire a composti efficaci per coprire e rigenerare i difetti della cartilagine articolare attraverso l’utilizzo di impianti cell-free con HA e siero, arricchiti con altri biopolimeri che favoriscono la migrazione e la differenziazione condrogenica di cellule progenitrici mesenchimali derivate dal midollo osseo e quindi la formazione di tessuto riparativo cartilagineo.- per i nuovi sistemi di riparazione di danni condrali ed osteocondrali di grande entità ( tale da non permettere un approccio terapeutico conservativo e rigenerativo ) ci si attende lo sviluppo di una miniprotesi da impiantare a press fit dopo la resezione delle porzioni a marcata degenerazione osteocondrale, consentendo bassa invasività, ampia conservazione tissutale, minimi tempi di intervento e anche il mantenimento delle geometrie fisiologiche dell’articolazione.Tutti gli approcci sono accomunati dalla bassa invasività e dall’approccio estremamente conservativo nei confronti di strutture articolari e tessuti circostanti. Questo implica ridotte tempistiche operatorie, ridotti sanguinamenti che si ripercuotono su un’ accelerazione dei tempi di recupero e su un accorciamento dei tempi di degenza.Tali obiettivi non rappresenteranno solo un vantaggio in termini economici per le amministrazioni ospedaliere, ma saranno percepiti come innovazione tangibile anche da parte del paziente, che sarà soggetto a brevi degenze e potrà godere di un rapido recupero funzionale.Il presente progetto persegue obiettivi strategici che si pongono perfettamente in linea con la filosofia di crescita basata sull’innovazione di prodotto che ha ispirato il Gruppo Lima nell’ultimo decennio, divenendo uno dei maggiori “player” europei nel settore delle protesi realizzate con materiali innovativi, grazie alla applicazione di know-how proprietario nel campo dei materiali impiantabili e della biomeccanica, l’impiego di concetti originali di modularità, l'utilizzo dei materiali avanzati ( ceramiche, titanio, polimeri, acc
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/10 → …