Solidificazione e cristallizzazione delle materie plastiche: durabilità e ambiente

    Progetto: Research project

    Dettagli progetto

    Layman's description

    I polimeri che cristallizzano costituiscono circa il 70% del mercato globale delle materie plastiche. Nonostante l’importanza commerciale il fenomeno della cristallizzazione delle macromolecole, i polimeri appunto, è a tutt’oggi interpretato sulla base di dati che nulla hanno a che vedere con le condizioni di processo in cui quel 70% viene prodotto. Questa ovvia carenza comporta l’impossibilità di ottimizzare la struttura primaria e le condizioni di processo al fine di migliorare le proprietà meccaniche e la durabilità che per le materie plastiche è a tutt’oggi imputata esclusivamente a degradazione chimica. Il deterioramento delle proprietà meccaniche delle materie plastiche è sotto gli occhi di tutti ma purtroppo la sensibilità su questo tema, di squisito carattere ambientale, è molto bassa a causa della scarsa conoscenza dei meccanismi che sovrintendono al processo di invecchiamento fisico, già preso in considerazione in uno dei lavori recentemente pubblicati (Polymer 2006:47:5610). Sulla base di considerazioni maturate in due decenni di lavoro sul tema avendo partecipato a due progetti Brite, una Coordinated Action ed un Network tematico in ambito UE oltre che numerosi e fruttuosi progetti di ricerca in ambito nazionale e di collaborazione con l’industria soprattutto europea, si ritiene opportuno proporre alla comunità scientifica un nuovo approccio alla comprensione della cristallizzazione dei polimeri. Già riconosciuto nell’ambito di alcuni convegni tenutisi nell’ultimo anno, esso si basa su considerazioni provenienti dall’enorme messe di dati accumulata in questo ventennio, su un’approfondita rilettura della letteratura sulla tematica specifica e del necessario incontro di questo tema con altri da cui non si può prescindere per l’interpretazione del fenomeno: la reologia come probe strutturale e la modellazione molecolare di un ensamble sufficientemente grande da poter rappresentare un sistema macromolecolare realistico. In questo progetto si intende affrontare l’argomento iniziando a sollecitare le competenze necessarie mediante un’opportuna divulgazione del tema sulla stampa specializzata. L’esito dovrebbe essere quello di organizzare un convegno in una sede siciliana dove le diverse competenze, sebbene difformi, abbiano trovato il linguaggio necessario ad una mutua comprensione per affrontare finalmente l’immane lavoro.
    StatoAttivo
    Data di inizio/fine effettiva1/1/12 → …

    Fingerprint

    Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.