Soggetto di diritto e vulnerabilità: modelli istituzionali e concetti giuridici in trasformazione

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

La ricerca affronta la tematica riguardante la nozione di vulnerabilità, indagandone lo statuto teorico e il ruolo che essa acquista ai fini della riconfigurazione del soggetto di diritto, posto in relazione con le strutture istituzionali contemporanee che ne costituiscono l’imprescindibile contesto di riferimento, e nelle quali assume consistenza. La categoria della vulnerabilità, in quanto parte ineliminabile della condizione esistenziale umana, può mostrare la sua rilevanza pratica sul versante della tutela dei diritti delle persone. Ciò richiede però un’opera di chiarificazione e precisazione concettuale. Vulnerabilità, infatti, è nozione ancora altamente indeterminata. Presenta connessioni con l’insicurezza, prodotta in vari modi (alcuni anche violenti) dal potere esercitato sugli altri. Rinvia, altresì, all’alterità, al riconoscimento, all’interdipendenza, alla fiducia, alla solidarietà. Guardare alla vulnerabilità quale aspetto ineliminabile della soggettività significa ripensare alcune delle categorie tipiche della modernità, relative all’individuo e alle istituzioni giuridico-politiche, al fine di fornire un contributo alla soluzione di alcuni problemi centrali riguardanti l’interazione e l’inclusione sociale nelle odierne società pluralistiche e culturalmente variegate, attraverso la predisposizione di strumenti concettuali idonei ad affrontarli. In questa prospettiva, il paradigma della vulnerabilità è indagato prendendo in considerazione il suo impatto sul modello dello Stato di diritto, finalizzato a garantire le spettanze proprie delle persone in un’ottica relazionale. La ricerca, assumendo un approccio critico e normativo, si concentra sull’analisi della nozione di vulnerabilità, prestando attenzione: alla sua dimensione universale, declinata in chiave plurale e sensibile alla diversità culturale; alla sua relazione con l’autonomia e l’eguaglianza; alla sua caratterizzazione in collegamento alla crisi del welfare e alla rideterminazione dei diritti sociali; al suo configurarsi in rapporto alle trasformazioni bio-tecnologiche, che pongono in primo piano le questioni della qualità della vita, della sicurezza, della responsabilità intergenerazionale; al suo funzionamento con riguardo agli interventi pubblici e agli strumenti di tutela antidiscriminatoria; al ruolo che tale concetto può assumere in sede di interpretazione e applicazione del diritto. La vulnerabilità può essere considerata come concetto di senso che assume una significativa salienza per ridefinire alcune categorie centrali del diritto nell’epoca attuale, guardando alla concretezza della vita degli esseri umani.
StatoFinito
Data di inizio/fine effettiva2/5/172/5/20

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.