Description

Il Progetto SIGLOD consentirà di creare un sistema collaborativo per le Pubbliche Amministrazioni che consenta di usufruire dei risultati forniti da una rete di strumenti tecnologici innovativi ed efficaci per:La rapida individuazione di aree da destinare a discariche di rifiuti secondo la classificazione prevista dalla Normativa Europea del 1999; La Individuazione di discariche abusive;Il rilevamento della contaminazione radioattiva e i pericoli connessi alla salute pubblica derivanti dalla infiltrazione di agenti inquinanti (tutela anche delle risorse idriche, delle risorse agroalimentari e della biodiversità);Il controllo dei parametri di sicurezza di discariche attive, discariche dismesse, discariche abusive. la simulazione, basata su modelli matematici di ultima generazione, capace di rappresentare gli scenari evolutivi dell’inquinamento e della contaminazione del territorio e i derivanti pericoli sulla salute pubblica in mancanza di una azione di intervento ;il supporto decisionale ai programmi di localizzazione di discariche e bonifica del territorio interessato da discariche;garantire adeguati livelli di qualità nell’offerta di servizi di gestione del territorio da parte di Enti Pubblici, grazie all’ausilio di strumenti di gestione della conoscenza del territorio (morfologia superficiale e di profondità, vincoli paesaggistici, culturali, urbanistici, ecc..,) e degli aspetti economici connessi (gestione valore fondiario).Dal punto di vista funzionale il sistema può essere suddiviso nei seguenti quattro macro-blocchi:Sistema di Acquisizione (Reti di Rilevamento);Sistema di Elaborazione;Sistema di Interpretazione;Sistema di Rappresentazione ed Interrogazione.Il progetto parte dalla constatazione che molti reflui restano attivi per oltre 30 anni e, attraverso i naturali processi di decomposizione, producono biogas e numerosi liquami (il cosiddetto percolato) altamente contaminanti per il terreno e soprattutto per le falde acquifere.La particolare situazione geologica e idrogeologica degli acquiferi alluvionali, fa sì che la percolazione in falda di inquinanti contenuti in discariche abusive sia molto facile. Estremamente difficile, invece, è il processo opposto, cioè l’estrazione degli inquinanti dal terreno non saturo e quello saturo complicato dai processi di additività e sinergismo.Come da rapporti dell’OMS, è notorio l’effetto sulla salute della popolazione causato da una cattiva gestione dei rifiuti; le persone che vivono nei pressi di una discarica sono esposti, infatti, a una serie di sostanze con le quali ci si può contaminare in diverse modalità: inalando particelle o gas pericolosi, bevendo acqua contaminata dal percolato, mangiando prodotti alimentari che vengono da terreni inquinati. Preoccupante lo studio della rivista medica inglese “The Lancet” che attribuisce ad una vasta area della provincia di Napoli, un tempo fertile territorio campano, una mortalità per cancro e per altre patologie con livelli molto più alti della media italiana. In tale area, la causa dell’aumento di mortalità è attribuita all’inquinamento ambientale principalmente dovuto allo smaltimento illegale di rifiuti tossici da parte delle organizzazioni criminali.Lo scenario sopra esposto fornisce gli elementi di valutazione per comprendere la complessità dell’individuazione di siti adeguati ad essere utilizzati come discariche e ciò risulta ancora più complesso in rapporto anche alla tipologia di discarica da realizzare. La scelta di un sito per l’ubicazione di una discarica è soggetta ad una

Layman's description

Il progetto si articola nelle seguenti linee di ricerca:a)Linea di Ricerca 1: Sistemi di raccolta dati per individuazione, censimento e monitoraggio di discariche legali ed abusiveLa Linea di Ricerca sarà incentrata sul monitoraggio finalizzato all'identificazione e riconoscimento di discariche abusive. b)Linea di Ricerca 2: Monitoraggio della Qualità e Sicurezza delle DiscaricheLa Linea di Ricerca descrive le attività legate al monitoraggio dei parametri di sicurezza delle discariche ed alla definizione dei criteri di qualità per l’individuazione di nuovi siti da destinare a discariche. I diversi obiettivi realizzativi della linea di ricerca consentiranno la messa a punto delle basi di conoscenza da impiegare come supporto decisionale per le politiche ambientali.c)Linea di Ricerca 3: Strumenti di supporto decisionale per Localizzazione, Gestione e Monitoraggio delle DiscaricheLa Linea di Ricerca appronterà complessi ed innovativi strumenti di intelligenza artificiale e supporto decisionale, alimentati dai dati provenienti dalla reti di monitoraggio del territorio e da un sistema di correlazione dei vincoli amministrativi dettati da normative vigenti. d)Linea di Ricerca 4: Strumenti per la simulazione di scenari evolutivi (inquinamento e contaminazione)La Linea di Ricerca appronterà strumenti che consentiranno la visualizzazione delle necessità di programmazione di azioni correttive e di bonifica del territorio.

Key findings

Altro
StatoFinito
Data di inizio/fine effettiva12/1/1211/30/15