Salute e società in Sicilia: istituzioni, norme, valori e stili di vita negli ultimi trent'anni

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

Il tema della salute riveste una rilevanza capitale che si caratterizza per dimensioni differenti che vanno dall’efficacia al rischio, dall’educazione alla cura, dai comportamenti dell’area dell’addiction all’equità redistributiva fino alla dimensione morale e giuridica soprattutto in riferimento al diritto alla salute. E così se prevale la priorità attribuita al bene salute, in Sicilia si mostra fiducia nelle capacità della sistema sanitario, nei medici e nelle istituzioni competenti di rispondere alle domanda crescente di cura del malessere e alla promozione del benessere. Nonostante la qualità del SSN italiano si caratterizzi rispetto ai sistemi sanitari di altri paesi per standard medio-alti e, dunque, per performances qualitative ed efficienza organizzativa buone non sempre la strutturazione dei servizi e la qualità delle prestazioni si rivelano adeguate alla domanda assai diversificata. Dunque, il rapporto tra la domanda di salute e la situazione economico-finanziaria necessita di una revisione sostanziale, sia delle decisioni (a livello politico) e delle strategie (a livello di singola struttura sanitaria) allocative e redistributive, che degli strumenti di azione, tanto sul piano macro che sul piano micro, al fine di garantire un ampliamento progressivo dei diritti di cittadinanza. Rispetto al passato, dominato da una prospettiva scientista, i nuovi diritti di cittadinanza si collocano su una dimensione contemporanea pluralistica e multietnica che impone, da un lato, la considerazione di concetti come qualità, rischio e comunicazione e, dall’altro, la ridefinizione funzionale del concetto di cittadinanza. Il SSN – le cui debolezze, diffuse soprattutto nel Mezzogiorno, traducono, nell’immaginario collettivo, il sistema salute e, nello specifico, il sistema sanitario, in un sistema caratterizzato prevalentemente da aree grigie di inefficienze, malaffare e, talora, da collusioni con la criminalità organizzata, il cui prezzo viene pagato dal cittadino in termini di malasanità – nell’immaginario degli stessi cittadini rappresenta il principale referente in termini di assistenza qualificata, nonché capace di garantire e tutelare l’universalità del diritto di cura a giovani, adulti, stranieri.

Layman's description

Il progetto di ricerca ha fondamentalmente due obiettivi. Il primo obiettivo ha natura esplorativo-descrittiva, il secondo di natura analitica . Il primo obiettivo è quello di individuare e descrivere nell’ambito dei servizi sanitari di cura la capacità di responsiveness del sistema sanitario regionale in relazione: - alle trasformazioni dei bisogni di cura dei pazienti, - ai modelli di governance pluralista e integrata diffusi a livello nazionale. La finalità è quella di comprendere le forme e i livelli di mutamento messe in atto dal SSR negli ultimi anni nella direzione di una presunta governance clinica pluralista, partecipata e soprattutto sensibile alle nuove domande di cura. Il secondo obiettivo consiste nella comprensione dei meccanismi di legittimazione dell’azione pubblica nel tentativo di comprendere l’origine delle discrasie esistenti tra domanda ed offerta di cura e di assistenza sanitaria, anche in relazione ai recenti episodi di cronaca che hanno messo in luce le infiltrazioni della criminalità organizzata all’interno del sistema sanitario siciliano (soprattutto nei suoi aspetti affidati alle gestione privata di servizi e prestazioni). Il conseguimento del primo obiettivo indicherà il grado di adeguatezza del sistema sanitario regionale rispetto alle evoluzioni giuridico-formali dello stesso sistema e rispetto alle aspettative di salute dei pazienti. Il raggiungimento del secondo obiettivo contribuirà alla comprensione delle effettive capacità locali di appropriazione dei contenuti innovativi del diritto di salute. In tal modo si rileveranno: - i livelli e le procedure di interazione esistenti tra l’universo dell’erogazione dei servizi e quello della fruizione, - i meccanismi che frenano o ostacolano la realizzazione di processi innovativi come la loro comprensione, - le capacità di comunicazione-aggiustamento esistenti tra universi osmotici per formazione, - le possibilità di nascita di strutture che facilitino la loro integrazione. Poiché la ricerca si propone di analizzare e di comprendere dei sistemi collettivi di azione ed in particolare i processi di legittimazione che li strutturano, le strategie metodologiche adottate sono coerenti con l’impianto teorico caratterizzante una ricerca di sociologia dell’azione collettiva. Dati questi presupposti teorici, attraverso varie tecniche di rilevazione e di analisi, ci si pone l’obiettivo di identificare gli attori sociali, le loro interazioni, le variazioni diacroniche delle loro rappresentazioni. Il lavoro progettuale è organizzato in due fasi interdipendenti e diacroniche. La prima fase consiste in un’analisi ricognitiva di natura quantitativa realizzata attraverso l’identificazione e la classificazione delle strutture sanitarie pubbliche e accreditate. In questa fase si rileveranno le strutture nate negli ultimi anni, le caratteristiche e le eventuali modifiche di quelle pre-esistenti. La seconda fase di impronta qualitativa è articolata in due momenti. Essi tendono a realizzare rispettivamente l’obiettivo esplorativo-descrittivo e quello logico-comprensivo della ricerca. Il primo momento è strutturato secondo un percorso metodologico qualitativo così articolato: - individuazione dei gruppi da sottoporre ad indagine con interviste in profondità; - elaborazione della traccia dell’intervista in profondità, - realizzazione delle interviste in profondità, - enucleazione di alcune aree tematiche. L’ultima tappa ha lo scopo di estrapolare, a partire dalle esperienze personali degli intervistati, alcune rappresentazioni individuali sintetiche idonee a cogliere l’adeguatezza dei servizi di cui hanno fruito gli intervistati e a identificare eventuali aree di bisogni che non hanno trovato riscontro o che costituiscono una declinazione del mancato “diritto di accesso alla salute”. Questa tappa annuncia il momento analitico della ricerca che vedrà l
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/07 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.