Ruolo della bioimpedenziometria segmentale nella diagnostica differenziale della dispnea in emergenza

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

La dispnea,il sintomo più comune per il quale i pazienti si recano presso le aree di emergenza, rappresenta oltre il 40% di tutte le ammissioni nelle unità di emergenza degli stati uniti ed il principale sintomo nei pazienti con scompenso cardiaco acuto. Tuttavia la valutazione precoce circa la causa che ha portato alla dispnea rappresenta una sfida per il medico di emergenza soprattutto nel timing terapeutico appropriato. Una diagnosi accurata di scompenso cardiaco acuto è spesso difficoltosa specialmente negli anziani e negli obesi dove frequentemente sono presenti comorbidità quali asma, broncopatie croniche ostruttive, anemia, acidosi, disordini neurologici etc. L'esame clinico, la radiografia del torace, l'ECG e dove possibile l'ecocardiogramma spesso non sono dirimenti. Recentemente è stato introdotto presso le aree di emergenza il dosaggio del BNP rapido che dopo solo 20' permette con una buona accuratezza diagnostica di discriminare la dispnea di origine cardiaca. Inoltre, ancora più di recente, da parte del nostro gruppo di ricerca (JACC 2005) è stata utilizzata la impedenziometria tetrapolare per valutare, in maniera semplice ed accurata, la presenza di liquido nello spazio interstiziale (edema)in pazienti con scompenso cardiaco. Obiettivo del presente progetto di ricerca sarà quello di verificare l'utilità diagnostica della impedenziometria segmentale e whole dody in pazienti con dispnea acuta presso l'area di emergenza.

Layman's description

Ruolo della bioimpedenziometria segmentale nella diagnostica differenziale della dispnea in emergenza
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/06 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.