Riutilizzo delle acque reflue attraverso la fitodepurazione con il sistema GBH (Gravel Bed Hydroponics)

Progetto: Research project

Layman's description

Il progetto prevede la realizzazione di un impianto pilota di fitodepurazione con il sistema GBH (Gravel Bed Hydroponics) e ha lo scopo di riutilizzare le acque reflue che provengono dai depuratori. Le acque che provengono da questi, attualmente, si caratterizzano per un elevato contenuto in fosforo e azoto, elementi eutrofizzanti che ne limitano la possibilità di invaso e quindi di riutilizzo nel settore agricolo in quanto non entrano nei limiti previsti dalla vigente normativa.In un momento di profonda crisi di risorse idriche per il settore si comprende l’importanza che una tale tecnologia può avere per rivitalizzare il comparto agricolo e più in generale per vivacizzare l’economia di un territorio.La ricerca si svolge presso il Comune di Piana degli Albanesi (PA).Il progetto si articola in tre fasi: nel corso della prima fase, si sta procedendo alla realizzazione di un impianto GBH ed alla verifica dei parametri progettuali adottati. L’impianto verrà realizzato a valle di un depuratore di acque reflue urbane già esistente.Successivamente saranno individuate le specie vegetali dotate di capacità fitodepuranti, capaci di assicurare l’efficienza del sistema durante tutti i periodi dell’anno (12 mesi). Al fine di ottimizzare ulteriormente l’uso delle risorse idriche verranno proposti in sede di attuazione della ricerca sistemi di distribuzione ad alta efficienza come la subirrigazione. La tecnica suddetta offrirebbe, inoltre, trattandosi di acque reflue maggiori garanzie dal punto di vista igienico sanitario. Con tale sistema verranno effettuate prove di irrigazione sul verde sportivo e ricreativo ricadenti nel territorio di Piana degli Albanesi.
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/05 → …