RICERCA CORRENTE 2015. Patologie Anisakis correlate: studio di un sistema di sorveglianza sanitaria ed ottimizzazione di percorsi diagnostico-terapeutici. CODICE DI ISCRIZIONE ANAGRAFICA RICERCHE (IZS SI 17/15)

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

Breve sintesi delle conoscenze già disponibili sull’argomentoAnisakis simplex è un nematode che infesta pesci e cefalopodi. Nel ciclo biologico dei nematodiAnisakidi l’uomo rappresenta un ospite accidentale, dal momento che può essere infestatoattraverso il consumo di pesce crudo o sottoposto a trattamenti non in grado di devitalizzare lelarve. Queste larve possono penetrare nel tratto gastrointestinale e formare granulomi di eosinofili,spesso con conseguenze patologiche. Vi è una crescente consapevolezza che questi parassitigenerano reazioni allergiche potenzialmente letali (Audicana MT.et al. 2008). Queste reazioni sonocaratterizzate da orticaria, angioedema fino all’anafilassi (Daschner A. et al. 2012)Lo sviluppo di strumenti molecolari per la diagnosi dell’Anisakiasi umana e una maggioreconsapevolezza di questa malattia parassitaria, hanno portato ad un aumento del numero registratodei casi di malattia nel corso degli ultimi 20 anni in molte parti del mondo (Umehara A et al. 2007).Due specie del genere Anisakis sono state identificate come responsabili di infezioni nell'uomo: A.simplex s. s. e A. pegreffii (Mattiucci et al. 2008), come è stato confermato da marcatori molecolari(Mattiucci et al. 2012). Anche se le larve di Anisakis spp. si trovano nel pesce e cefalopodi in tutto ilmondo, la prevalenza di infezione umana è più alta nei paesi in cui la cultura di mangiare pescecrudo è diffusa. Tuttavia, l'identificazione di casi di Anisakiasi nell’uomo riscontra tutt’oggidifficoltà, soprattutto in alcuni Paesi Europei dove sono stati riportati ipersensibilità associati alparassita, facendo supporre che la sua importanza allergologica sia stata finora sottostimata(Audicana MT.et al. 2008). Sebbene diversi allergeni di Anisakis simplex (Park et al. 2012) sonostati identificati, molti allergeni rimangono ancora sconosciuti (Kobayashi et al. 2011). Ad oggi nonesiste una tecnica diagnostica sierologica per tutte le forme di Anisakiasi. Attualmente il metodoriconosciuto più sensibile e specifico per la diagnosi di infezione umana è la ricerca di IgEspecifiche verso le proteine allergizzanti (Anadon et al. 2010), che dimostrano però una notevolecross-reattività immunologica ad altri allergeni di invertebrati, rendendo i test diagnostici perl'allergia disponibili non affidabili a causa dei frequenti falsi positivi. Recenti studi su sieri dipazienti potenzialmente sensibilizzati agli allergeni di Anisakis, hanno evidenziato come il metododi immuno CAP presenta una specificità del 20%, mentre per la metodica di Western blotting (WB)è stata calcolata una specificità del 100% (Mori Ubaldini et al. 2014), per questo motivo la tecnicadi WB dovrebbe essere considerato un metodo di conferma dei campioni positivi allo screening.

Layman's description

Quali nuove conoscenze/informazioni il progetto si prefigge di produrre.I risultati derivanti dal presente progetto di ricerca contribuiranno alla messa in atto di strategiepreventive diagnostiche innovative, nonché un sistema di sorveglianza attiva per il controllo delleallergie alimentari Anisakis-correlate, tematiche tutt’oggi poco affrontate dal Sistema SanitarioNazionale (SSN).Metodologiaa) Popolazione oggetto di studioSoggetti a rischio e sensibilizzati al contatto con parassiti appartenenti alla famiglia Anisakidae per pricktest, ImmunoCap e per la messa a punto di una metodica di Wester blotting.Larve di nematodi appartenenti alla famiglia Anisakidae per la messa a punto di una metodica di estrazioneproteica e di Western blotting.b) InterventiReclutamento dei soggetti da sottoporre a indagine di sieroprevalenza di IgE Anisakis correlate erelativa compilazione di una scheda di anamnesi e criteri clinici. Il progetto di ricerca si occuperàdi applicare e potenziare metodologie di screening, attualmente in uso, atte alla ricerca di IgEspecifiche verso allergeni Anisakis correlati quali ImmunoCap ed indagine in vivo prick test conestratto di Anisakis. Verrà messa a punto

Key findings

Salute
StatoFinito
Data di inizio/fine effettiva1/2/171/2/19