RETE DI LABORATORI PER LO SVILUPPO DI AZIENDE SPECIALIZZATE PER INTERVENTI SUI BENI CULTURALI ED AMBIENTALI E L’INNOVAZIONE DEL SISTEMA PRODUTTIVO

Progetto: Research project

Layman's description

Nel settore dei beni culturali ed archeologici vi è una grande necessità di tecniche di indagine che consentano di esplorare in modo non distruttivo l’interno di strutture altrimenti inaccessibili e di tecniche chimico-fisiche che permettano l’analisi del materiale in esame, sia per l’identificazione qualitativa dei componenti elementari, per la precisa analisi quantitativa della sua composizione, per la datazione e per l'autenticazione. In tale direzione il Di.F.Te.R. dispone attualmente di laboratori per la ricerca di base che trovano un’utile applicazione nello studio e nella caratterizzazione di campioni di provenienza da beni culturali, archeologici e ambientali. In particolare il potenziamento dei laboratori del Di.F.Te.R con la stazione integrata LIMFA (Laboratorio Integrato per Metodologie Fisiche Applicate) permetterà di contribuire alla realizzazione di un progetto che ha come obiettivo :(1)la realizzazione di una stazione portatile di Calibration Free Laser Induced Breakdown Spectrometry (CF-LIBS );(2)la realizzazione di un sistema portatile di rilassometria NMR con sonde di superficie e per diverse profondità;(3)la realizzazione di un sistema portatile XRF per analisi di caratterizzazione complementari alla CF-LIBS(4)l’analisi chimico-fisiche degli oggetti; (5)l’integrazione delle suddette strumentazioni in una stazione integrata portatile per la caratterizzazione in situ ed in laboratorio di reperti archeologici;(6)l’integrazione di tutte le informazioni in un database per un eventuale consultazione ipertestuale.L’acquisizione di stazioni portatili di LIBS permetteranno anche una analisi stratigrafica di materiali, con risoluzione in profondità sub-micrometrica, che può essere di interesse per lo studio di pigmenti depositati su substrati (affreschi, dipinti, ecc…) o per l’analisi di processi di degrado superficiale su materiale lapideo o metallico. Contestualmente l’acquisizione di strumentazione portatile NMR permetterà analisi di porosimetria in situ su superfici monumentali.
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/05 → …