Reinterpretare il mito: dall'Antichità all'Umanesimo

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Layman's description

Scopo del presente progetto è quello di rileggere la storia del grande serbatoio di miti che la civiltà letteraria latina eredita e su cui esercita un lavoro costante di rimodellamento e di continue trasformazioni per consegnarlo alle manifestazioni letterarie seriori. Di tale grande catalogo, nell’impossibilità di percorrere tutte le piste che esso consentirebbe di seguire, si prevede di analizzare alcune significative occorrenze, dando particolare rilievo ai contesti di appartenenza ed ai generi letterari in cui esse prendono vita. Su questa strada un particolare rilievo verrà dato ad alcune figure che la tradizione epico-tragica greca aveva valorizzato per sondare da una parte a che tipo di ricezione esse sono sottoposte in ambito teatrale latino con riguardo per i fenomeni di ‘degradazione’ e di ‘parodizzazione’ sperimentati dalla commedia e dall’altra ai meccanismi di appropriazione messi in atto in ambito retorico, nelle scuole di declamazione e nella manualistica tarda. Nelle scuole, in particolare, e nella cultura che vi si produce si distingue un martellante insistere di figure che fungono da catalizzatore degli interessi dei giovani scholastici, la cui azione tende costantemente ad eccellere nel dare coloriture inedite a questo o quel personaggio del passato mitico, il cui valore esemplare affascina la fantasia creatrice pronta ad ispessire la figura d’origine con sempre nuove sfumature e varianti d’autore. Su questa esperienza si disegna un percorso che filtra lungo tutto il medioevo latino fino ad impregnare di sé la ricca messe di poemi epici dei secoli VIII-X, così come, in altro versante ma con risultati sorprendenti, anche le nuove stagioni della prosa in latino, dalla favola alla novellistica, in cui il ‘precipitato’ delle elaborazioni mitiche dell’antichità concorre, attraverso le mediazioni latine, a dar vita a pagine nuove di creazione di modelli culturali e di storie dai contorni più disparati. È ad es. il caso del cosiddetto motivo di Putifarre che, attraverso il trattamento del mito di Fedra e Ippolito elaborato da Seneca, ma contemporaneamente elaborato in ambito retorico secondo le declinazioni del tema della ‘matrigna innamorata’, influenzerà molte ricostruzioni di divoranti passioni amorose da cui sono ghermiti personaggi ‘medio-borghesi’ protagonisti di molte novelle del trecento e quattrocento latini
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/12 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.