REGOLAZIONE DELL'ESPRESSIONE GENICA NELL'EMBRIOGENESI E NELLA TUMORIGENESI

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Layman's description

Studi di epidemiologia molecolare condotti in passato su carcinomi colorettali sporadici umani da noi e da molti altri gruppi di ricerca indicano che mutazioni diverse nello stesso gene Ki-ras, pur portando sempre alla produzione di una proteina costitutivamente attiva, sono associate ad un fenotipo tumorale e ad una prognosi diversi. In particolare, in passato avevamo osservato una correlazione tra fenotipo mucinoso dei carcinomi colorettali sporadici umani e mutazioni nel codone 12 dell'oncogene ki-ras, e fra mutazioni nel codone 13 dello stesso gene e una maggiore attività proliferativa e aggressività delle cellule tumorali. Il principale obiettivo delle ricerche che intendiamo proseguire è verificare, in un sistema sperimentalmente accessibile, se isoforme mutate della proteina Ki-RAS che differiscano per la posizione dell’aminoacido mutato (12 o 13), abbiano realmente effetti diversi sull’espressione genica e sul fenotipo cellulare. In parallelo, intendiamo studiare la specificità dell’azione delle due isoforme naturali di RAS (H-RAS e Ki-RAS) più frequentemente coinvolte nella tumorigenesi, ma ciascuna solo in determinati tipi di tumore. Il sistema sperimentale utilizzato per queste indagini è costituito dalla linea cellulare umana di carcinoma colorettale HT-29, che non presenta mutazioni in RAS, da cui abbiamo generato cloni stabilmente trasfettati con cDNAs codificanti le varie isoforme mutate di H- e Ki-RAS posti sotto il controllo di un promotore inducibile. Abbiamo poi cominciato ad analizzare in particolare tre diversi cloni cellulari, trasfettati rispettivamente con i cDNA codificanti per le isoforme di H-Ras mutata nel codone 12 (H-RasG12V, clone H12) e di K-Ras mutata nel codone 12 (K-RasG12V, clone K12) o nel codone 13 (K-RasG13D, clone K13) posti sotto il controllo di un promotore inducibile dall’ormone Mifepristone. Sui cloni, indotti e non indotti ad esprimere le isoforme mutate di RAS, sono state condotte analisi comparative dell’attività proliferativa, del pattern di espressione genica globale (mediante differential display) e dei livelli di espressione di specifici geni i cui prodotti sono implicati nel controllo del ciclo cellulare, dell'adesione cellulare, della capacità migratorie delle cellule. I risultati ottenuti hanno mostrato che effettivamente mutazioni differenti di RAS influenzano in modo significativamente diverso sia la vitalità e l’attività proliferativa delle cellule che l’espressione di alcuni geni. Intendiamo proseguire le indagini con l’obiettivo di identificare i fattori operanti a valle di RAS responsabili di tali effetti, di determinare quali dei pathways di trasduzione del segnale attivati da RAS siano principalmente responsabili di specifiche alterazioni del comportamento delle cellule e se una o più delle mutazioni di RAS in esame influenzino il loro potenziale metastatico. I risultati di tali analisi potrebbero fornire informazioni utili all’individuazione di agenti chemioterapici o altri farmaci efficaci nel ridurre in vivo la progressione tumorale.
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/12 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.