“Progettazione, realizzazione e test di un sistema di controllo ed interfaccia per sistemi combinati accumulo-FER”

    Progetto: Research project

    Layman's description

    L’obiettivo è lo studio e lo sviluppo dell’elettronica di gestione e delle relative logiche e strategie di controllo delle interfacce verso la rete di sistemi avanzati di accumulo elettrico, al fine di favorire l’integrazione di impianti di generazione locale da fonti rinnovabili nel sistema elettrico nazionale.In base alle più recenti regole tecniche e prescrizioni normative per la connessione di utenti attivi alle reti di distribuzione, allo scopo di evitare il degrado nella qualità del servizio nelle reti di distribuzione, nonché di consentire il sicuro esercizio della rete di trasmissione anche in presenza di ingenti quantità di generazione distribuita, gli utenti attivi dovranno, tra l’altro, essere in grado di soddisfare opportuni requisiti funzionali, che nella letteratura internazionale sono indicati con l’acronimo LVFRT (Low Voltage Fault Ride Through) e partecipare al controllo della tensione, con l’immissione di potenza reattiva modulabile all’interno di definite curve di capability. Inoltre, per il controllo dei transitori in frequenza, si richiede a tali impianti: -la capacità di ridurre la potenza immessa in rete in risposta ad una variazione della frequenza del sistema al di sopra di soglie predefinite,-l’inserimento graduale della potenza immessa in rete in modo da minimizzare gli effetti sul sistema in caso di ripresa in servizio,-l’avviamento dell’impianti di generazione locale con l’aumento graduale della potenza immessa in rete.Tenuto conto che la maggior parte di generazione locale utilizza fonti energetiche rinnovabili (FER) non modulabili, l’accoppiamento di tali impianti a sistemi di accumulo elettrico può consentire di rendere disponibili i servizi di rete richiesti, come sopra accennati, senza rinunciare a tutta l’energia prodotta. Oltre ai risvolti in termini di più elevata efficienza energetica nella gestione della generazione da fonti rinnovabili, l’accoppiamento ai sistemi di accumulo può garantire maggiore flessibilità di gestione, contribuire a garantire adeguati livelli di power quality, assicurare il mantenimento della tensione e frequenza entro range di variazioni accetabili anche in presenza di disturbi che richiedono interventi correttivi rapidi e in alcuni casi non compatibili con i tempi dei sistemi di regolazione centralizzati.A tale scopo è necessario sviluppare nuovi sistemi di interfaccia e di controllo, in grado di operare sia in base a logiche di controllo locale, sia in risposta a segnali di controllo da remoto provenienti dal gestore della rete di distribuzione. E’necessario pertanto prevedere una doppia interfaccia, verso il sistema di potenza e verso i sistemi di telecomunicazione, in entrambi i casi con caratteristiche di bidirezionalità dei flussi (di potenza e di dati).
    StatoAttivo
    Data di inizio/fine effettiva1/1/12 → …