Pratiche metodologiche e Strumenti innovativi per la salvaguardia dell’architettura storica.

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Layman's description

La salvaguardia del patrimonio delle costruzioni murarie e monumentali deve rappresentare una delle principali priorità della ricerca al fine di migliorare le conoscenze storiche, tecnologiche e strutturali di tali manufatti. Ciò in quanto una migliore utilizzazione delle risorse possa essere impiegata per mantenere efficienti e rendere più sicure tali costruzioni in una operazione di restauro che possa raccogliere in maniera sinergica più competenze.
Al fine di perseguire tale strategia è necessario che le soluzioni tecniche da adottare per migliorare la sicurezza nei confronti delle azioni esterne siano semplici, poco costose, reversibili e durature. Un intervento in grado di soddisfare tali requisiti può definirsi, a pieno titolo, sostenibile. In ogni caso le misure da adottare devono sempre essere rispettose del manufatto su cui si interviene, senza stravolgerne la storicità e mirando principalmente alla conservazione dei suoi aspetti tecnologici e culturali.
La presente proposta di ricerca vuole dare un contributo all’analisi storica, tecnologica e comportamentale delle strutture murarie, per la salvaguardia del consistente patrimonio di costruzioni storico-monumentali e non, che caratterizza gran parte delle città italiane.
Quando si intende intervenire su tali costruzioni con modifiche dovute a cambi di destinazione d’uso o per problemi connessi alla straordinaria ed ordinaria manutenzione, compresi quelli riguardanti la staticità, l’aspetto più complesso e più costoso è strettamente connesso agli interventi riguardanti le strutture e ciò al fine di garantire la necessaria sicurezza.
L’analisi statica che deve essere proposta per il recupero della costruzione deve tenere conto che essa è caratterizzata da un impianto originario e da continue variazioni e adattamenti avvenuti nel tempo in risposta a varie esigenze d’uso e in relazione alle aggressioni avvenute ad opera di eventi naturali-ambientali (sismi, inquinamenti naturali e antropici). La mancata comprensione di tali avvenimenti e la inadeguatezza della conoscenza dei materiali e della tecnologia impiegata è stata alla base delle devastazioni subite dall’edilizia storica nel suo complesso. Infatti gli interventi sono stati spesso invasivi, hanno impiegato materiali e tecniche costruttive non rispondenti alla storicità del manufatto, comportando modifiche tali da non rendere più riconoscibile la costruzione nella sua originaria autenticità. Anche l’inadeguatezza della normativa di riferimento, peraltro giunta in forte ritardo rispetto alle acquisizioni largamente consolidate sul piano della conservazione, ha contribuito e contribuisce a rendere più incerta le tipologie più adeguate di intervento. I materiali impiegati, spesso definiti innovativi, possono essere ritenuti elementi in forte contrasto fisico-chimico, ma anche tecnologico con i materiali e la tecnica costruttiva esistente e possono determinare condizioni di assoluta incompatibilità.
Tale circostanza deriva principalmente dall’inerzia del progettista che, abituato ad operare con nuove costruzioni, trasferisce senza nessuno spirito critico le competenze acquisite negli interventi di restauro, dove storia, tecnologia e strutture si fondono in un’unica soggetto.
Pertanto l’operatore che affronta queste tematiche deve avere capacità di:
- leggere le trasformazioni avvenute nel tempo,
- evidenziare le peculiarità ed i valori testimoniali di essi, da non perdere nella programmazione degli interventi,
- leggere i degradi, ossia le alterazioni dei materiali e di individuare precisi interventi risolutivi, assicurandone la compatibilità,
- leggere i dissesti, ossia le alterazioni della struttura, in sinergia con lo strutturista,
- individuare precisi interventi risolutivi, assicurandone la compatibilità.
Il presente progetto di ricerca ha come obiettivo quello di proporre uno studio sinergico tra le tre anime tecnologia-strutture-restauro che utilizzi un
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/12 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.