Poetica del racconto: l'architettura e l'esperienza dello spazio nell’arte contemporanea

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

La ricerca vuole indagare la costruzione dello spazio come esperienza estetica fondante nel processo di progettazione dell’architettura. Tale esperienza è sicuramente collegata alle regole ed alle strumentazioni disciplinari insite nella pratica della composizione architettonica, che consentono la esplicitazione dei caratteri e dei significati dell’opera. Nella definizione del linguaggio dell’architettura, tuttavia, le qualità espressive dei materiali o la configurazione dell’immagine dell’oggetto costruito, sono solo aspetti strumentali per la rappresentazione delle potenzialità narrative dello spazio che consistono nella capacità di attivare un discorso, un racconto poetico. La narrazione e le tecniche di costruzione del racconto costituiscono, pertanto, gli aspetti più intimi della genesi del progetto. Essi assumono obiettivo fondamentale della ricerca che include, al suo interno, lo studio del rapporto tra i limiti della costruzione e la poetica dello spazio dell’abitare. La tematica è particolarmente stimolante poiché necessita dell’approfondimento di alcuni questioni quali: il dialogo e la misura tra spazio e individuo; l’attualità del racconto dell’architettura all’interno del paesaggio urbano e territoriale; l’individuazione dei temi narrativi nella contemporaneità; le tecniche di costruzione del racconto nello spazio architettonico. Entrare all’interno dei delicati meccanismi volti alla esplicitazione tematica e narrativa nella configurazione dello spazio, vuol dire comprendere meglio il ruolo attuale dell’architettura nella cultura e nella società e nel tempo attuale e per individuare le tendenze ed i linguaggi che favoriscono l’autenticità della rappresentazione. Vuol dire, ancora, tornare ad assumere la pratica dell’architettura come espressione artistica e lo spazio come luogo dilatato in cui possano convergere le esperienze poetiche delle arti. La loro messa in relazione potrà contribuire a formare una feconda struttura di interferenze poetiche tali da estendere e nutrire il racconto dell’architettura dello spazio. Potrà, altresì, in virtù dell’accostamento e dell’interferenza aiutare a determinare identità e differenze. Si pensi, ad esempio, alla letteratura in cui lo spazio fisico è quasi sempre supporto necessario al racconto, ma ne costituisce spesso lo stesso terreno in cui indagare il disagio e le contraddizioni del nostro tempo; alla musica contemporanea nella cui struttura narrativa è facile intravedere il conflitto tra la necessità dei confini temporali e intervallari e la possibilità dello sconfinamento della liquidità dei suoni. Ma, la medesima dialettica esistente tra la discontinuità della forma e la continuità fluida del racconto, riguarda sicuramente molte altre espressioni artistiche tra cui la scultura, la pittura e la danza contemporanea. Quest’ultima porta alle estreme conseguenze il rapporto tra corpo e spazio, assumendo il primo come strumento di disvelamento del secondo.

Layman's description

OBIETTIVI:
Obiettivo della ricerca è la ricognizione disciplinare su narrazione architettonica e poetica dello spazio. Si intendono esplicitare, all’interno del processo progettuale, tute le interferenze e le corrispondenze esistenti tra arte contemporanea ed architettura. Tale ricognizione, insieme ad una compiuta contestualizzazione culturale e teorica, consentirà di esplorare i caratteri estetici dello spazio contemporaneo attraverso la poetica dell’architettura (assunta come ambito privilegiato di osservazione) e delle altre espressioni artistiche (letteratura, musica, scultura, etc.).
Dal punto di vista disciplinare, storico-critico ed estetico l’obiettivo è una indagine scientifica del fenomeno del progressivo indebolimento dei confini dello spazio, e di temi quali la smaterializzazione, l’assenza e il vuoto (elaborati nelle più recenti architetture di Herzog & De Meuron e di J. Nouvel o nelle opere di R. Serra, A. Kapoor e M. Merz). La ricerca intende, inoltre, approfondire i concetti di continuità-discontinuità dello spazio, di percorso narrativo e del fattore diastematico. L’analisi critica orientata di alcuni temi di architettura e di alcune espressioni artistiche significative ed esemplari consentiranno di estrinsecare, nel progetto di architettura, le valenze disciplinari che possano meglio comprendere e descrivere la narrazione ed i materiali poetici dello spazio contemporaneo. In tal senso, l’uso delle indispensabili strumentazioni interpretative collaterali al progetto (artistiche, ma anche filosofiche e storico-critiche) renderanno completa ed originale la ricerca.
La ricerca, grazie all’indagine disciplinare e progettuale, si prefigge di:
- configurare una adeguata metodologia scientifica di indagine e di interpretazione, nonché un significativo ragionamento critico e analitico operato a partire dallo studio di specifici e concreti casi paradigmatici;
- costruire un significativo corpus di materiali capace di chiarire, estrinsecandole, le implicazioni estetiche, formali e relazionali connesse ad alcune opere significative, in grado di esplicitare i caratteri narrativi e poetici dello spazio.
I risultati della ricerca, inoltre, configureranno un compendio di dati e procedure utili a comprendere ed interpretare le questioni legate alla poetica del progetto ed in generale all’estetica dello spazio nell’arte contemporanea.
Tutti i materiali della ricerca saranno opportunamente documentati e confluiranno in una pubblicazione che evidenzi gli obiettivi raggiunti attraverso: regesti, metodologie adottate, elaborazioni teoriche e progettuali, apparati bibliografici. I risultati si renderanno, così, disponibili per ulteriori occasioni di approfondimento scientifico o didattico.

METODI:
Il programma di ricerca si prefigge di raggiungere i propri obiettivi attraverso:
- la completa ricognizione artistica, estetica, bibliografica, iconografica e descrittiva tale da definire il tema nel contesto della ricerca architettonica contemporanea;
- la costruzione di un repertorio di immagini, brani, opere, attraverso la individuazione dei temi narrativi, dei caratteri estetici (spaziali e linguistici) dello spazio e delle sue qualità poetico-espressive;
- il reperimento dei dati descrittivi (storici, iconografici), l’eventuale rilievo, l’interpretazione e la elaborazione progettuale (condotta attraverso seminari di approfondimento, attività di laboratorio) applicata a precisi casi di studio individuati come emblematici ai fini della costruzione di un sistema esemplificativo e critico completo;
- la elaborazione teorica (perfezionata attraverso scambi culturali, lezioni e seminari) del materiale raccolto e dei risultati progettuali per configurare linee guida strategiche e di sviluppo utili ad un avanzamento della ricerca architettonica contemporanea.
I materiali raccolti all’interno delle attività di seminario, didattiche e di laboratorio progettuale saranno
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/06 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.