Per il miglioramento della qualità della esperienza formativa universitaria: realizzazione e valutazione di dispositivi formativi riflessivi finalizzati alla indagine e facilitazione dello sviluppo della identità professionale in studenti di discipline psicologiche ed educativo-formative.

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Layman's description

Il progetto di ricerca si colloca all’interno della più ampia tematica del miglioramento della qualità della formazione universitaria, questione che è stata finora prevalentemente affrontata negli aspetti più elementari ed economicistici, mentre marginali sono stati gli studi e gli interventi su quelli, meno oggettivabili, relativi alla qualità della complessiva esperienza che gli studenti, come cittadini-clienti, realizzano nel loro transito attraverso le organizzazioni universitarie, come ad esempio la costruzione e lo sviluppo della identità professionale.
La ricerca sarà rivolta a studenti di Corsi di studio in Psicologia e in Scienze dell’educazione, ed il tema dell’identità professionale non verrà messo in figura tanto per le note implicazioni soggettive che caratterizzano queste tipologie di operatori, quanto per altre motivazioni che riguardano alcune caratteristiche attuali dei processi con cui, dentro specifici contesti organizzativi e culturali, hanno luogo le configurazioni intersoggettive delle aspettative e delle prefigurazione di ruolo, e prende forma lo sviluppo della visione di sé come professionista.
I recenti cambiamenti degli scenari del lavoro hanno infatti promosso una radicale trasformazione rispetto a tale questione: da professionalità che prevedevano una collocazione chiara entro reti sociali stabili e processi integrativi legati a modelli sociali ampiamente condivisi e routine procedurali e relazionali, si è passati ad esercizi di ruolo per i quali i patrimoni individuali di saperi, tecniche, senso e valori sono diventati stabilmente instabili, e che richiedono nella prassi la messa in atto di mutamenti veloci, non lineari e rischiosi. Non vi è inoltre più integrazione coerente tra sapere scientifico e pratica professionale: ad un sapere corrispondono più professioni, ed ogni professione necessita di più saperi per realizzarsi. Ai soggetti è inoltre spesso richiesto di essere pronti a cambiare frequentemente i luoghi della pratica, ad addentrarsi in territori non familiari e non prevedibili, dove sono da scoprire e da contrattare le regole della relazione con gli altri, dove si è obbligati a rinegoziare continuamente la propria identità, a costruire ponti tra le molteplici parti e aspetti di sé, tra i luoghi e le traiettorie dell’esperienza concreta quotidiana. Entro tale scenario l'individuo è dunque chiamato a mentalizzare un'esperienza frammentata: le identità lavorative ed organizzative non possono essere più pensate come capacità d'immagazzinare e conservare conoscenze, storia, cultura, mantenendosi identici a se stessi, bensì come capacità di collegare e ricollegare elementi anche divergenti, di porli in dialogo, di ripensare e risignificare ciò che accade all’interno di un contesto molto più mobile e aperto. Il nodo cruciale del processo di costruzione identitaria, oggi, sembra quindi essere non più quello di costruire biografie caratterizzate da una fedeltà alle proprie origini, e la professionalità diventa capacità di costruire conoscenza locale, situata, entro contesti sociali più o meno formalizzati. Gli studenti dei Corsi di Studio interessati, inoltre, corrono il rischio di concentrarsi sullo sviluppo di competenze tecniche, apparentemente di immediata spendibilità, ma che di fatto finiscono per alimentare collusivamente proprio alcune delle quote irrealistiche e idealizzanti connesse all’esercizio di ruolo.
Le organizzazioni universitarie non possono quindi più essere orientate alla sola acquisizione di saperi precostituiti da trasferire linearmente a contesti applicativi, ma anche all’accompagnamento verso la costruzione di identità professionali e civili in una società in cambiamento, e questo richiede la necessità di sostenere la transizione dello studente verso il lavoro aiutandolo ad articolare una funzionale rappresentazione della sua meta professionale, ed a comprendere cosa si
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/12 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.