Osservazioni, analisi sperimentali e modellizzazioni per la gestione di impatti multipli nei sistemi costieri (TETRIS)

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

Osservazioni, analisi sperimentali e modellizzazioni per la gestione di impatti multipli nei sistemi cLa capacità di una specie di sopravvivere nel tempo e nello spazio a impatti antropici multipli riuscendo a mantenere la fitness Darwiniana e i tratti della storia vitale inalterati è riconosciuta essere una garanzia per il mantenimento della resilienza degli ecosistemi. Puntando sui principi bioenergetici e focalizzandosi sugli organismi bentonici ectotermi tipici delle acque poco profonde e dell'intertidale roccioso (come bivalvi, patelle e ricci di mare), in questo progetto si propone di studiare iprincipali tratti comportamentali ed eco-fisiologici degli individui sottoposti a impatti multipli negli habitat marini come il riscaldamento globale, l'acidificazione,l'incremento del materiale particellato e l'effetto di contaminanti ambientali (si veda Tab. 2 dell'Allegato III della Direttiva sulla Strategia Marina 2008). Una integrazione di procedure sperimentali, statistiche e matematiche permetteranno di definire e validare gli intervalli di funzionamento dei processi metabolici di ogni specie target (come la tolleranza allo stress termico attraverso l'impiego dell'Arrhenius Break Point, o l'allocazione delle risorse per la crescita e la riproduzione). Unavolta determinato come una specie reagisce e quali sono i limiti di tolleranza all'interno di condizioni naturali vs. impatti multipli, utilizzeremo un recente approccio biofisico combinato alla teoria bioenergetica (basato sulla teoria del Dynamic Energy Budget), per simulare diversi scenari di impatti antropici multipli. Il risultato di questo lavoro sarà quantitativo e non correlativo come proposto in studi recenti. Per ogni scenario, sarà possibile fornire misure quantitative di: i) taglia corporea dellespecie target, ii) numero di uova prodotte per unità di biomassa e iii) numero di eventi riproduttivi per life span. I risultati derivanti da questo lavoro saranno essenziali per la gestione futura delle risorse naturali e per le strategie di ottimizzazione, nell'ottica del mantenimento e dell'incremento della resilienza degli ecosistemi marini.Inoltre, dato che le interazioni biotiche sono innanzitutto basate su processi densità-dipendenti, la conoscenza dell'entità della popolazione esposta a impatti multipli sarà cruciale per effettuare previsioni sulla biodiversità e sulla resilienza degli ecosistemi marini.ostieri (TETRIS)

Layman's description

Obiettivi specifici dell'azione di UNIPA.Le attività UNIPA saranno suddivise in fasi:FASE 1 che prevedrà l'acquisizione di dati bioenergetici e comportamentali ed includerà la Task 1 parametrizzazione del DEB e la Task 2) validazione inmesocosmo. La fase 1 avrà durata di 24 mesi.La FASE 2, che avrà durata di 12 mesi, prevedrà l'uso dei modelli per le simulazione dei costi degli impatti multipli ed includerà una Task 3 di simulazione e modellizzazione ed una ultima Task 4) di reporting.FASE 1 - Essa consterà di attività di laboratorio e di campo dedicate specificatamente all'ottenimento dei parametri DEB ed alla loro validazione nelle specie target sia in condizioni di controllo che in condizione di impatto. Si stimerà quindi il livello cui l'energia diventa limitante a seconda di diversi scenari di stress. Tale approccio si basa sul concetto che vede la quantità di energia disponibile essere dipendente da: (1) quanta energia da cibo è disponibile nell'ambiente (a livello di habitat, inFigura 1) e (2) fino a che punto l'individuo è capace di acquisirla e gestirla attraverso i meccanismi metabolici (a livello di organismo, in Figura 1). Ciò aiuterà a classificare i fattori antropici target in funzione della loro influenza sulla disponibilità di energia per gli organismi. Infatti, i fattori antropici possono avere sia effetti diretti che indiretti sull'utilizzo di energia da parte degli organismi e sulla disponibilità di cibo/energia all'interno dell'habitat. Le attività di questa fase sarannosuddivise in due Task.

Key findings

Ambiente e cambiamento climatico
StatoFinito
Data di inizio/fine effettiva2/1/131/31/15