Nuove forme di dosaggio per la somministrazione di farmaci sulla mucosa orale: Progettazione e studi di biodisponibilità

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

Il progetto di ricerca intende affrontare uno studio sulla formulazione di nuovi sistemi terapeutici mucoadesivi per il rilascio di farmaci sulla mucosa buccale, utili sia nel trattamento topico di patologie che colpiscono la cavità orale sia nel trattamento sistemico di altre patologie. Mediante la somministrazione di tali sistemi non convenzionali, è possibile ottenere una più opportuna disponibilità dei farmaci al sito d'azione. Ne consegue il miglioramento della risposta terapeutica e, grazie alla diminuzione degli effetti collaterali ed al minor numero di somministrazioni giornaliere, l'aumento della "compliance" del paziente. La ricerca verrà indirizzata verso la realizzazione di sistemi matriciali bioadesivi contenenti il farmaco, mediante l'impiego di opportuni materiali di supporto. In particolare, in base alle caratteristiche chimico-fisiche di ciascun principio attivo, verranno messi a punto i metodi per la preparazione di tali sistemi, scegliendo adeguatamente i materiali di supporto (polimeri mucoadesivi), in modo che questi siano capaci di inglobare farmaci e di formare sistemi caratterizzati da mucoadesività. L'obiettivo è, inoltre, quello di ottenere sistemi in grado di rilasciare, con una velocità modulata e programmata, il farmaco direttamente al sito di assorbimento e/o d'azione. Il nuovo sistema di dosaggio sarà progettato allo scopo di prolungare il periodo di permanenza del principio attivo sulla superficie mucosale. I farmaci saranno scelti in modo da essere rilasciati nella cavità orale per esplicare il loro effetto terapeutico in situ, ovvero andare incontro ad assorbimento transmucosale al fine di esplicare un effetto sistemico. La scelta dei farmaci da veicolare verrà effettuata sulla base dell’interesse verso alcune patologie che riguardano la cavità orale (es. carcinoma orale squamoso, lichen planus, candidosi) o per specifiche esigenze terapeutiche quali la nevralgia del trigemino. In particolare, verranno testati farmaci appartenenti a diverse classi terapeutiche quali antimicotici, antivirali, antinfiammatori steroidei, antitumorali, ipnotici-sedativi. La ricerca procederà con lo studio riguardante l'influenza dei materiali di supporto sulla diffusibilità dei principi attivi attraverso le membrane biologiche. Mediante l’impiego di opportuni modelli sperimentali, saranno condotte prove in vitro per valutare l'assorbimento attraverso la mucosa buccale. Inoltre, saranno condotte prove in vivo, al fine di stabilire, l'efficacia clinica di tali sistemi mucoadesivi applicati sulla mucosa orale.

Layman's description

Obiettivo della ricerca è la progettazione e realizzazione di nuovi sistemi terapeutici, non convenzionali, per mezzo dei quali ottenere una più opportuna disponibilità dei farmaci al sito d'azione, con conseguente miglioramento della risposta terapeutica, ed un aumento della compliance del paziente, grazie alla diminuzione degli effetti collaterali ed al minor numero di somministrazioni giornaliere. Un nuovo sistema di dosaggio bioadesivo, applicabile all’interno della cavità orale e capace di aderire all’epitelio della mucosa buccale, dovrà essere in grado di rilasciare il farmaco con cinetica prestabilita, in corrispondenza del sito d’azione. A tal fine verranno applicati opportuni modelli matematici ai dati sperimentali ottenuti, per valutare il comportamento cinetico del sistema. La ricerca verrà indirizzata verso l’individuazione di polimeri naturali e/o sintetici, che per le loro caratteristiche chimico-fisiche possano prestarsi con successo alla realizzazione di sistemi matriciali bioadesivi stabili e resistenti, da applicare sulla mucosa buccale. In particolare, verranno messi a punto i metodi per la preparazione di tali sistemi, scegliendo adeguatamente i materiali di supporto, in modo che questi siano capaci di inglobare i farmaci selezionati e di formare sistemi caratterizzati da mucoadesività, e quindi adatti all'applicazione sulla mucosa buccale; l'obiettivo è, inoltre, quello di ottenere sistemi in grado di rilasciare, con una velocità modulata e programmata, il farmaco direttamente al sito di assorbimento e/o d'azione. In tal modo la forma di dosaggio, una volta applicata, potrà rimanere adesa alla superficie mucosale per un periodo di tempo prolungato, durante il quale il principio attivo potrà essere rilasciato nella cavità orale ed esplicare il suo effetto terapeutico in situ, ovvero potrà andare incontro ad assorbimento transmucosale al fine di esplicare un effetto sistemico. La ricerca procederà inoltre con lo studio riguardante l'influenza dei materiali di supporto sulla diffusibilità dei principi attivi attraverso le membrane biologiche. In particolare, saranno condotte prove in vitro, mediante l’impiego di opportuni modelli sperimentali, per valutare l'assorbimento attraverso la mucosa buccale. Inoltre, saranno condotte prove in vivo, al fine di stabilire, l'efficacia clinica di tali sistemi mucoadesivi applicati sulla mucosa orale. La ricerca riguarderà preliminarmente una selezione di materiali con caratteristiche “bioadesive” opportune per la formulazione di nuovi sistemi terapeutici che abbiano proprietà mucoadesive e che siano in grado di rilasciare farmaci sia per il trattamento topico di patologie che colpiscono la cavità orale sia per trattamento sistemico di altre patologie. Contemporaneamente verranno effettuati studi sulla diffusibilità dei principi attivi attraverso le membrane biologiche. In particolare, saranno condotte prove in vitro, mediante l’impiego di opportuni modelli sperimentali, per valutare l'assorbimento attraverso la mucosa buccale. A tale scopo verranno utilizzate membrane biologiche costituite da mucosa buccale porcina fresca e/o epitelio orale umano ricostituito. Tali studi saranno utili per individuare le molecole che possiedono un ottimale coefficiente di permeabilità per tale via e che potranno avvalersi con successo di una somministrazione buccale. I farmaci selezionati verranno quindi intrappolati il matrici polimeriche in grado di rilasciare il farmaco in maniera graduale e preprogrammata. Lo studio procederà pertanto con la messa a punto dei metodi per la realizzazione delle matrici cariche di farmaco. La determinazione della velocità di rilascio del farmaco dalle forme di dosaggio verrà determinata in vitro in ambiente fisiologico ed i risultati sperimentali verranno valutati mediante elaborazione matematica per determinare le equazioni più idonee a descrivere la cinetica dell’intero processo
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/04 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.