Narrare per novelle dal Trecento al Novecento

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

Nel variegato ambito della produzione di novelle, ci si propone di analizzare sia i tratti qualificanti del genere letterario, sia le forme e tipologie peculiari dei secoli XIV-XVI, nonchè le varianti intervenute in età moderna. E’ nostra intenzione seguire,con la dovuta verifica testuale, la genesi e lo sviluppo di caratteri e moduli che approdano al romanzo moderno. Le antiche raccolte di novelle, con la varietà composita di materiali e stili che le connotano, si presentano al lettore moderno come casse dipinte in cui si trovano preziosi,stoffe,profumi,oggetti e carte private. La novella, tra fine Trecento e pieno Cinquecento, agisce come spazio privilegiato di combinazioni retoriche, mistioni di comico -tra beffe,inganni,motti- e fantastico -tra leggende,cronache e avventure esotiche. La forma breve, asse portante del narrare novelle,non disdegna di intrecciarsi con modalità narrative complicate in cui si mette in opera una forma di scrittura romanzesca. Si tratta di un genere,dotato di particolare fluidità di forme e strategie espressive,che si pone come interessante cerniera tra oralità e scrittura,narrativo e teatrale,brevità e dilatazione di misure,prossima al moderno.Il campo della novellistica cinquecentesca,innervato da tensioni retoriche variegate,porta i segni di un lavorio sperimentale,tramite i fili intrecciati del paradosso e dell'avventuroso,del realistico e del fantastico,che tra Firenzuola,Bandello,Machiavelli e Aretino,pone le basi di talune tipologie di narrazioni moderne.

Nella seconda metà del Cinquecento, il codice della novella registra significative modificazioni che investono il piano stilistico, sempre più incline al tragico, e quello tematico che racconta le inquietudini del tempo,secondo modalità sempre meno preoccupate di misure codificate e costruzioni lineari. Altro nucleo di interesse è la trasformazione dei moduli stilistici della novella in area sette-ottocentesca. Ci si accorge per tempo che il momento di svolta ideologica e letteraria è dato dal venir meno di una griglia costrittiva. La narrazione, sganciata da problematiche etico-letterarie e da finalità religiose(imperanti nel Seicento), sembra recuperare il gusto della varietà tanto dei destini umani quanto delle forme narrative che li tematizzano. Emergono nuove forme del narrare.Novella epistolare, diario,racconto galante, fantastico e satirico,sono variazioni interessanti nella prospettiva del moderno. I motivi del viaggio,dell’esperienza mondana,dell’amore,del destino,dell’incontro con avvenimenti storici,compongono il tessuto di nuove trame narrative tanto più interessanti in quanto sottratte a forme di autorità e controlli normativi. La crescente attenzione al verisimile storico e la coscienza,negli scrittori di Otto e Novecento, di uno spazio testuale aperto ai possibili narrativi,a mirate intenzioni retoriche ed intellettuali,pone la novella al centro dell'écriture della modernità.

Layman's description

Obiettivo della ricerca è l'individuazione e l'analisi di testi novellistici poco noti o inediti,significativi per quanto attiene le forme specifiche di narrazione proprie dell'area prescelta e lo stile di uno scrittore. Ci interessa focalizzare l'attenzione su processi di trasformazione stilistica, su pratiche di mistione o esercizi separati di alto e basso,comico e grave consueti nella letteratura mezzana. E' nostra intenzione curare

- l'analisi delle strutture narrative e dei moduli linguistici,quali elementi distintivi dei testi.

- il rapporto opera-pubblico e la correlazione tra testi novellistici e lavori teatrali.

-l'analisi del referente storico e culturale, nonchè degli aspetti metaletterari,ove presenti,nei testi in esame.

-la pubblicaziona di opere poco note o inedite, al fine di rimettere in circolazione lavori dispersi o rimasti ai margini della fruizione letteraria.

Lo studio e l'analisi dei testi interni al programma di ricerca si svilupperà mettendo in atto criteri metodologici che tengono conto degli studi più aggiornati ed accreditati in ambito letterario, utilizzando, in particolare, strumenti critici di narratologia. Per le opere già esaminate e le altre che saranno oggetto d'esame, intendiamo avvalerci dei criteri metodici del formalismo,specie per l'analisi del piano testuale; di coordinate strutturalistiche nella valutazione dell'organizzazione compositiva del testo; di griglie di analisi retorica e stilistica per la valutazione dei processi di combinazione di generi, dei dispositivi formali e dei registri espressivi. Particolare attenzione si intende dedicare allo studio delle modificazioni di strategie narrative di uno stesso tema e di forme linguistiche ascrivibili a scelte letterarie o popolari,nonchè ai progetti poetici degli scrittori in esame e al referente storico cui si legano. Saranno tenuti presenti,inoltre, i contributi della critica tematologica e le questioni relative ai nessi non facili con altri linguaggi artistici- in paricolare pittura, scultura e musica- per una più articolata interpretazione dei testi esaminati e proposti.
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/07 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.