Modulazione della eccitabilità della corteccia prefrontale dorsolaterale per il trattamento dei deficit di memoria in soggetti affetti da sindromi neurodegenerative

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Layman's description

Negli ultimi anni, gli studi sulla memoria episodica si sono concentrati sulla ricerca di metodiche non invasive per il trattamento dei disturbi di memoria sia su soggetti anziani sani, sia su soggetti con lesioni cerebrali e malattie neurodegenerative (Ball et al., 2002; Willis et al., 2006; Acevedo and Loewenstein, 2007). L’efficacia limitata delle terapie attualmente disponibili e le recenti acquisizioni nell’ambito della plasticità del sistema nervoso centrale sono le due principali ragioni del crescente interesse per la riabilitazione della memoria con l’utilizzo di metodiche elettrofisiologiche non invasive (Landi and Rossini, 2010; Buschert et al., 2011). Nell’ambito degli studi sulla memoria, la Stimolazione Magnetica Transcranica (TMS) è stata applicata per studiare il coinvolgimento anatomico e funzionale e la specializzazione emisferica dei lobi frontali in compiti di memoria di riconoscimento. Recenti studi hanno mostrato che le porzioni dorsolaterali dei lobi frontali di entrambi gli emisferi hanno un ruolo determinante nei compiti di memoria episodica (Rossi and Rossini, 2004). Gli studi di neuroimaging (Bai et al., 2009) hanno evidenziato un aumento dell’attivazione nella corteccia prefrontale dorsolaterale (DLPFC) destra in pazienti con Mild Cognitive Impairment (MCI) e Demenza di Alzheimer (AD) ed hanno interpretato tale attivazione come il coinvolgimento di network compensatori (Smith et al., 2007). Negli ultimi anni, quindi, la TMS ripetitiva è stata proposta come un possibile trattamento per il miglioramento delle prestazioni cognitive non solo in soggetti normali, ma anche in soggetti affetti da demenza per i quali rappresenta un utile strumento di riabilitazione cognitiva. È stato, infatti, dimostrato che la TMS ripetitiva induce un temporaneo miglioramento in compiti di memoria associativa in soggetti normali grazie al coinvolgimento della corteccia prefrontale destra e delle regioni corticali posteriori bilaterali (Solè-Padulles et al., 2006). Inoltre, è stato anche rilevato che l’applicazione della TMS ripetitiva sulla corteccia prefrontale dorso laterale migliori i compiti di denominazione nei pazienti con AD lieve e anche nelle fasi più avanzate della malattia (Cotelli et al., 2006, 2008). Altri recenti studi hanno utilizzato la TMS ripetitiva sia nella modalità inibitoria che in quella eccitatoria per modulare l'eccitabilità della DLPFC durante compiti di memoria di riconoscimento con soggetti normali e con pazienti con MCI. Tali studi hanno evidenziato che la TMS ripetitiva inibitoria applicata sulla DLPFC destra in fase di retrieval migliora le prestazioni di memoria di riconoscimento sia nei soggetti normali sia nei soggetti con MCI. La stimolazione della stessa regione corticale in senso eccitatorio, invece, peggiora la prestazione di memoria. Probabilmente l'inibizione della DLPFC destra modulerebbe l'eccitabilità di un network di regioni cerebrali ipsilaterali e anche dell'emisfero controlaterale, migliorando la prestazione nei soggetti normali e ripristinando un equilibrio funzionale nei soggetti con MCI (Turriziani et al., 2012) Inoltre, recentemente è stata utilizzata la TMS ripetitiva su pazienti con AD per valutare anche la durata degli effetti che essa ha sulle prestazioni linguistiche. È stato rilevato che un trattamento giornaliero di TMS ripetitiva di quattro settimane può avere un effetto duraturo nel miglioramento della prestazione per almeno otto settimane (Cotelli et al., 2011). Su tali premesse, i principali obiettivi di questa ricerca sono: -messa a punto di protocolli basati su sessioni ripetute di TMS inibitoria sulla DLPFC destra per migliorare le prestazioni di memoria in soggetti con MCI e AD lieve; -valutazione dell’efficacia e della durata dell'effetto dei protocolli selezionati su popolazioni di soggetti con MCI e AD lieve.
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/12 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.