METODOLOGIE DI PROGETTAZIONE E DI VALUTAZIONE SPERIMENTALE DELLA DURABILITA' DI COPERTURE DISCONTINUE.

Progetto: Research project

Layman's description

L’esperienza mostra come nel tempo sia inevitabile la perdita dell’intensità delle prestazioni fornite da un elemento tecnico (quello che comunemente chiamiamo degrado), lo studio della durabilità ci può allora aiutare a comprendere da un lato per quanto tempo tali prestazioni si mantengono ad un certo livello e dall’altro le modalità con cui si verifica tale decadimento (al fine poi di programmare adeguati interventi manutentivi).Tuttavia è fondamentale ricordare che così come non esiste qualità con valore assoluto, non esiste neppure durabilità con valore assoluto, esistono solamente valori relativi al singolo organismo edilizio, nell’ambito di un determinato contesto di utilizzo e di sollecitazione.Quindi la soglia di accettabilità della variazione di una singola prestazione tecnologica di un elemento tecnico è strettamente connessa con l’intensità degli agenti sollecitanti presenti nello specifico contesto e con la conformazione dei carichi prestazionali che la progettazione ha assegnato all’elemento tecnico.Poichè gli elementi edilizi non sono in generale bistabili occorre stabilire la soglia accettabile di degrado (caduta prestazionale accettabile), nei cui confronti va impostata la previsione del periodo di vita utile spontanea dell’oggetto.Purtroppo ciò non è affatto semplice perchè molti sono i fattori che influenzano tale valutazione: il modello d’uso dell’utenza, i carichi prestazionali attribuiti dalla progettazione ai singoli elementi tecnici, l’intensità degli agenti sollecitanti etc. ; per questo motivo la valutazione va fatta: per classi di elementi tecnici, per singola prestazione tecnologica della classe e per specifiche condizioni ambientali di sollecitazione.Una valutazione della durabilità (ovvero delle prestazioni di durata) può stimarsi analizzando i potenziali effetti che potranno manifestarsi nel tempo, nella specifica soluzione tecnica in esame.Detti effetti testimoniano una caduta prestazionale dell’oggetto rispetto ai livelli prestazionali stimati al tempo zero. Il problema è quello di individuare un criterio secondo il quale leggere sulla soluzione tecnica la propensione alla caduta delle proprietà caratteristiche.Nel caso del pannello in esame i paramenti possono essere in lamiere grecate di acciaio protetto: zincatura a caldo e rivestimento con resine organiche, ovvero in alluminio, inox, rame. (Le lamiere semplici sono in genere di acciaio zincato o con altre protezioni integrative.)L’anima isolante può essere costituita da schiuma di poliuretano rigido, polistirene espanso ed estruso, schiuma fenolica, lana minerale.La sperimentazione su campioni di componenti procederà su un doppio binario: quello dell’invecchiamento naturale dei campioni, attraverso l’esposizione agli agenti ed azioni naturali del nostro specifico contesto, e quello dell’invecchiamento accelerato dei campioni in laboratorio, sottoponendoli ad agenti artificiali che simulino le condizioni reali di esercizio dei componenti.
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/03 → …