Materiali ibridi multifunzionali per lo sviluppo di processi catalitici ecosostenibili

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

L'attività di ricerca che l'Unità di Palermo svolgerà nell'ambito del presente progetto può essere considerata come il naturale prosieguo di quelle che sono le ricerche svolte negli ultimi anni nel settore dei liquidi ionici. In particolare, sarà studiato l'effetto che i liquidi ionici esercitano sul decorso di reazioni organiche. L'obiettivo dell'Unità è quello di individuare la relazione esistente tra l'attività catalitica di un liquido ionico e il suo grado di organizzazione strutturale. L'Unità si propone di estendere l'indagine a liquidi ionici aventi catene fluorurate, che possono indurre variazioni significative sui processi di aggregazione e, consequentemente, sugli effetti esercitati da questi sistemi solvente. Verranno, inoltre considerati liquidi ionici dicationici o geminali. Infatti, la presenza di un secondo sito carico e di un catione avente una struttura più rigida può indurre variazioni significative sulle proprietà del sistema solvente. Tra i sali organici che saranno preparati, quelli che risulteranno liquidi a temperatura ambiente saranno utilizzati prevalentemente come solventi. Indagini preliminari hanno evidenziato che, alcuni dei sali che saranno utilizzati dall'Unità, sono solidi a elevato punto di fusione e sono capaci di indurre il processo di gelificazione tanto in solventi organici, quanto in acqua. L'Unità si propone di inserire residui di L-prolina e gruppi funzionali basici, come l'imidazolo e la pirrolidina, sul core aromatico del catione. I gel ottenuti saranno utilizzati per studiare reazioni base- e organocatalizzate.
StatoFinito
Data di inizio/fine effettiva1/1/102/8/17

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.