Linguaggio e norma nella pubblicità televisiva per i bambini

    Progetto: Research project

    Dettagli progetto

    Description

    La ricerca si propone di studiare il contenuto delle situazioni esistenziali e personali dei minori suscettibili di essere pregiudicate dalla pubblicità commerciale, allo scopo di ricostruire un sistema di regole e di principi in grado di promuovere e proteggere lo sviluppo della personalità del minore nei confronti di tecniche di comunicazione di massa che si ispirano a regole e logiche mercantili. La rilevanza della problematica appare accresciuta dal fatto che la pubblicità commerciale - a differenza di altre forme di comunicazione - non rinviene la propria garanzia costituzionale nell'art. 21 cost., ma nell'art. 41 cost., in quanto si considera una componente dell'attività delle imprese. Tale circostanza permette di sottoporre la comunicazione pubblicitaria ai vincoli propri dell'iniziativa economica privata, tra i quali particolare rilievo assumono l'utilità sociale e il rispetto della sicurezza, libertà e dignità umana. La presente ricerca consterà di tre diverse fasi. Nella prima fase si procederà a una ricognizione delle fonti normative, delle pronunce giurisprudenziali a livello nazionale e comunitario e dei contributi dottrinali più significativi in materia di diritti della personalità dei minori e di pubblicità commerciale. Si valuteranno, in particolar modo le regole predisposte allo scopo di evitare che le tecniche di comunicazione commerciale pregiudichino interessi costituzionalmente rilevanti, e quindi si indagherà quale risposta fornisce l'ordinamento nel caso di conflitto tra esigenze contrassegnate da uno stesso o da un diverso grado di meritevolezza di tutela. Contestualmente si selezioneranno le più significative pubblicità televisive rivolte ai minori, allo scopo di svelare i contenuti reali dei messaggi promozionali. Nella seconda fase si avvierà un'analisi dei materiali raccolti e un approfondimento dei punti maggiormente critici. Si analizzerà il ruolo delle Autorità indipendenti alle quali l'ordinamento giuridico affida il controllo della pubblicità commerciale, evidenziandosi le eventuali lacune della relativa disciplina legislativa. Si valuterà, poi, il ruolo dei genitori in ordine alla protezione della personalità dei minori rispetto alla comunicazione pubblicitaria, individuandosi i criteri adottati dall'ordinamento per risolvere l'eventuale conflitto tra la libertà di autodeterminazione del minore e la potestà educativa dei genitori. Nella terza fase, a partire dai risultati ottenuti in sede di analisi della disciplina vigente dei messaggi pubblicitari oggetto di specifica indagine sotto il profilo formale e contenutistico, si elaborerà un apparato rimediale duttile ed articolato, idoneo a promuovere effettivamente lo sviluppo della personalità del minore, a partire dalla consapevolezza della maggiore efficacia dei mezzi di tutela a carattere inibitorio e preventivo rispetto a quelli di natura risarcitoria. Solo un rimedio inibitorio può, infatti, essere in grado di salvaguardare 'integrità stessa degli interessi costituzionalmente rilevanti dei minori e di prevenire la continuazione o la ripetizione della violazione.

    Layman's description

    LA PUBBLICITÀ TELEVISIVA E I BAMBINI. SVILUPPO DELLA PERSONALITÀ E IDENTITÀ DEI MINORI TRA NORME GIURIDICHE, COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA E ANALISI PSICOLOGICA
    StatoAttivo
    Data di inizio/fine effettiva1/1/05 → …