Libri e incisioni di architettura come fonti per il progetto nell'Italia meridionale (XVI-XVIII secolo)

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

L’obiettivo scientifico principale che il progetto vuole perseguire è il riscontro e la valutazione dell’uso di libri e incisioni nella produzione architettonica del periodo individuato. Si vogliono analizzare specialmente quelle aree dell’Italia meridionale, come per esempio la Sicilia sud-orientale o il Salento nell’età barocca, in cui il patrimonio costruito, spesso di carattere eterodosso e non accademico, è stato in genere sottovalutato dalla storiografia, etichettato come prodotto marginale o “vernacolare”, mentre si incomincia comprendere che tali fenomeni traggono origine dalla diffusione di un comune patrimonio iconografico, spesso di matrice internazionale, sganciato dagli esiti della trattatistica più convenzionale, ma di qualità e inventiva elevatissime.
Il programma si svilupperà in diverse fasi di attuazione, secondo metodologie opportunamente calibrate sul tema dell’unità di ricerca. Durante la prima fase si condurrà un censimento della produzione libraria e incisoria d’architettura stampata in Italia e in Europa, relativa all’ambito cronologico individuato; tale azione si svolgerà esaminando sistematicamente i fondi presenti presso le principali biblioteche dell’Italia meridionale, con una particolare attenzione per gli antichi inventari delle biblioteche storiche. Si effettuerà la ricognizione sugli inventari testamentari degli architetti, degli artisti e degli artigiani attivi nei cantieri, così come dei committenti, laddove ciò consenta di ricostruire le biblioteche personali, per individuare i repertori di riferimento su cui si è basata l’attività formativa, professionale e progettuale.
StatoFinito
Data di inizio/fine effettiva3/22/103/21/12

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.