La parafrasi poetica anglosassone del Salmo 50 e il suo contesto manoscritto.

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

La ricerca prenderà in esame la parafrasi poetica (157 versi) in volgare anglosassone del Salmo 50 (Miserere), nota come Kentish Psalm 50. Si tratta di un testo che è stato fino ad ora oggetto di poca attenzione da parte degli studiosi di letteratura anglosassone in virtù del suo modesto profilo stilistico. Pur condividendo la generale opinione della critica in merito a questo testo, la ricerca mirerà ad un riesame del medesimo nel contesto manoscritto che lo ha preservato: il codice B.L. Cotton Vespasian D VI. Il codice è datato intorno alla metà del X secolo e proviene da uno degli scriptoria di Canterbury: si tratta di un codice composito, con testi in latino ed in volgare anglosassone, solo apparentemente privi di una congrua omogeneità tematica. La prima parte del codice (ff2-68) contiene il Liber Proverbiorum Solomonis corredato di 1158 glosse anglosassoni, una raccoltra di glosse latine al Liber Sapientiaee ai Proverbia Salomonis, una porzione del Liber de Virtutibus et Vitiis di Alcuino con 35 glosse in anglosassone, un frammento della vita dell’Abbate Macario in latino; i ff 68-73 contengono i testi in volgare, il cosiddetto Inno Kentico, un piccolo trattato sulle sette età del mondo e la parafrasi del Miserere; nei ff. 73-76 sono trascritti i primi due libri dei Distica Catonis; nei ff. 76-77 sono trascritti alcuni inni liturgici corredati di neumi provenienti da S.Agostino in Canterbury. A tal proposito occorre precisare che la più recente tendenza nell’ambito degli studi de letteratura anglosassone (sia essa in latino che in volgare) privilegia l’esame del testo a partire dalla sua collocazione all’interno del codice o dei codici che lo hanno trasmesso. Il punto di vista del filologo, pertanto, se si allarga a dismisura, consente di riesaminare il testo da una nuova prospettiva, e, conseguentemente, di pervenire a nuovi risultati. In questa luce, anche un testo “stilisticamente” povero come la parafrasi in oggetto, può essere sottoposto ad un riesame che tenga conto di elementi fino ad ora inesplorati. Per quanto concerne il nostro testo è ipotizzabile un riesame del medesimo nel contesto letterario e culturale della Rinascita Benedettina in Inghilterra che fa della letteratura penitenziale un caposaldo dei suoi fondamenti liturgici e didattici; allo stesso tempo il contesto manoscritto rinvia al vivo interesse per le tematiche “sapienziali” che fanno da sfondo a buona parte della produzione letteraria anglosassone.

Layman's description

La ricerca si prefigge di riesaminare la parafrasi poetica in anglosassone del Salmo 50 alla luce del contesto manoscritto in cui questo testo è stato tràdito. Andranno verificate le ipotesi di partenza del progetto che prevedono la collocazione dell’esperienza individuale dell’anonimo compositore della parafrasi nel contesto culturale della Rinascita benedettina, di cui il codice rappresenta un esempio particolarmente significativo. A tal proposito si procederà ad un attento esame autoptico dei testi in latino ed in volgare presenti nel codice; questa prima fase consentirà una riconsiderazione delle tematiche presenti nella parafrasi poetica in oggetto. Obiettivo finale sarà quello di considerare il contenuto del codice come un unicum testuale, appositamente concepito e realizzato. In questo quadro non è scartabile l’ipotesi di considerare questo progetto come prima parte di un lavoro più ampio che miri all’edizione critica dell’intero codice, secondo le tendenze più recenti della critica testuale degli studi di letteratura anglosassone. Per la presente ricerca ci si avvalerà degli studi più recenti in merito all’edizione critica dei testi anglosassoni che forniscono nuovi spunti di lavoro e di analisi. L’acquisizione del facsimile del manoscritto sarà il punto di partenza del lavoro, per poter procedere all’esame autoptico del medesimo. Al contempo sarà necessario procedere all’acquisizione del materiale bibliografico di riferimento ai singoli testi, contenuti nel codice, e alle eventuali edizioni critiche (molte delle quali particolarmente datate) degli stessi. Si tratterà di sviluppare lo studio attorno alle due tracce sopra delineate che consentiranno la partecipazione del responsabile del progetto e del collaboratore esterno, in qualità di relatori, ad alcune iniziative (convegni e workshops) scientifiche aventi per oggetto la tradizione manoscritta anglosassone nei secoli X e XI.
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/05 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.