La misura della valutazione della qualità della didattica universitaria in base ai profili di risposta e all'importanza degli item

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

L’ambito di applicazione del progetto di ricerca è quello della valutazione di un servizio di pubblica utilità: la didattica universitaria. In tale ambito si vogliono costruire indicatori che permettano di individuare punti di forza e di debolezza di un corso di studi o di un singolo insegnamento, di operare confronti tra diversi corsi di studi, seppur limitatamente a realtà che presentano una relativa omogeneità in termini di strutture e risorse, nonché di osservare le variazioni tra periodi successivi. Come già evidenziato nel programma di ricerca precedente, di cui questo è la continuazione, il percorso che conduce alla costruzione di un sistema di indicatori e/ o di un indicatore composto della valutazione della qualità della didattica richiede scelte caratterizzate da ampi margini di arbitrarietà. Per ridurre l'arbitrarietà delle scelte si fa ricorso ai modelli di Item Response Theory (IRT), che consentono di produrre misure di un concetto latente meno permeate da elementi di arbitrarietà. L'uso di tali modelli rimane finalizzato alla costruzione di un indicatore composto della valutazione della qualità della didattica nell'opinione degli studenti che risenta sia dei livelli di soddisfazione degli studenti sia della capacità di ogni item di discriminare "qualità". Inoltre, nella costruzione degli indicatori elementari e/o dell'indicatore composto è opportuno distinguere gli item del questionario per la valutazione della didattica che sono effettive manifestazioni di fattori sottostanti e che quindi misurano un aspetto della qualità (indicator variable) da quelli che non costituiscono in sè una conseguenza di ciò che si sta misurando, ma piuttosto una causa della qualità percepita (causal variable). L'uso dei modelli IRT, ed in particolare del modello di Rasch, consente attraverso l'analisi della DIF, di individuare i due tipi di variabili sopra riportate. Ciò costituisce l'obiettivo prioritario del progetto di ricerca. L'importanza dell'individuazione di tali variabili può essere ben rappresentata dal seguente 'item': "le conoscenze preliminari possedute sono sufficienti per seguire l'insegnamento". Sotto l'ipotesi che lo studente sia in grado di rispondere alla domanda, sorgono spontanei i seguenti quesiti. La qualità percepita dallo studente è condizionata dalle sue conoscenze preliminari? Ovvero l'item in questione è una indicator variable o una causal variable?

Layman's description

L’obiettivo del progetto di ricerca riguarda la costruzione di adeguati indicatori semplici di item e di un adeguato indicatore composto, non senza aver prima individuato ciò che misura (indicator variable) da ciò che influenza la misura della qualità della didattica (causal variable).Tale obiettivo verrà perseguito con l’ausilio del modello di Rasch, attraverso la ricerca di opportune trasformazioni delle stime dei parametri relativi ai soggetti e agli item e attraverso uno studio approfondito della DIF che valuta l'effetto delle differenti caratteristiche dei valutatori sui pattern di risposta. Altro obiettivo è rappresentato dall'individuazione di un adeguato sistema di ponderazione degli item La determinazione dei pesi da attribuire alle dimensioni o agli indicatori semplici, sulla base delle stime ottenute con il modello di Rasch, sembra un’ipotesi interessante per porre rimedio agli elevati livelli di arbitrarietà che emergono in questa fase. Si utilizzerà il contesto applicativo della valutazione della qualità della didattica per esaminare l’ipotesi di ricerca sopra esposta. L’individuazione di indicatorisemplici e/o sintetici delle informazioni raccolte, in genere tramite uno strumento di rilevazione quale può essere un questionario, rappresenta l’obiettivo ultimo di questo progetto. Sono noti i problemi relativi alle componenti soggettive in fase di determinazione sia di un opportuno sistema di ponderazione sia di una idonea funzione di sintesi atti a riassumere tali informazioni. La metodologia cui si vuol fare riferimento è quella della moderna teoria dei test, con particolare riferimento ai modelli della famiglia di Rasch. Si tratta essenzialmente di modelli probabilistici, basati sui fondamenti della teoria della misurazione, che non lavorano sui dati aggregati bensì su tutte le informazioni a disposizione tenendo in considerazione, inoltre, gli aspetti di variabilità connessi sia agli item che ai soggetti. Oltre a ciò, forniscono misure su scala ad intervalli risolvendo il “problema” della non linearità dei punteggi grezzi e consentono di tenere conto e valutare gli effetti delle caratteristiche, ascritte e acquisite, dei soggetti sui pattern di risposta. L’obiettivo di tale progetto è di carattere metodologico, pertanto, considerando la rilevazione delle opinioni degli studenti in merito alla qualità della didattica, in occasione delle periodiche rilevazioni svolte dall’Ateneo di Palermo, si procederà con lo studio della determinazione di un indicatore composto, che sia di sintesi delle informazioni raccolte, sulla base delle stime prodotte dal modello di Rasch riguardo i singoli livelli di soddisfazione espressi e la 'quantità' di qualità a carico di ogni singolo item relativamente al concetto oggetto della misurazione. La valutazione delle caratteristiche di tale indicatore avverrà, inoltre, tramite un confronto con alcuni degli indicatori già proposti in letteratura.
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/06 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.