La competizione estrinseca interspecifica nei parassitoidi oofagi

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Layman's description

Gli insetti parassitoidi hanno una importanza ecologica ed economica nella regolazione delle popolazioni dei loro ospiti, molti dei quali sono insetti fitofagi. In campo più specie di parassitoidi spesso si insediano su uno stesso ospite, di conseguenza si può dare origine a competizioni tra gli individui all'interno della stessa associazione. La competizione dei parassitoidi, siano esse tra individui della stessa specie o tra individui di specie diverse, si divide in competizione estrinseca e competizione intrinseca. La prima riguarda le interazioni stabilite dagli individui adulti nel ricercare/sfruttare una stessa popolazione ospite. La seconda considera le interazioni tra individui allo stadio larvale mentre si sviluppano a spese del medesimo ospite. Numerosi studi hanno evidenziato che la competizione estrinseca interspecifica (IEC) negli insetti parassitoidi può essere influenzata da diversi fattori come efficienza nella ricerca dell'ospite, capacità di diffusione nell'ambiente, caratteristiche riproduttive (prolificità, tempo di parassitizzazione dell'ospite, rapporto sessi della progenie), sincronizzazione dei propri cicli fenologici con quelli dell'ospite. Mentre poche informazioni sono disponibili in merito al ruolo che le piante possono esercitare nel modulare una IEC tra insetti parassitoidi, sia attraverso la propria struttura morfologica sia attraverso l’emissione di composti organici volatili (VOC) costitutivi o indotti a seguito di attacco di un insetto fitofago. Da un punto di vista applicativo, approfondire gli studi dei fattori VOC che possono regolare una IEC in sistemi tri-trofici o multi-trofici aumenterebbe le possibilità di successo di programmi di controllo biologico, in quanto le competizioni tra parassitoidi che utilizzano lo stesso ospite possono alterare il successo riproduttivo di ciascuna specie e, conseguentemente, influenzare la mortalità dell’ospite. Gli esperimenti saranno basati sul sistema tri-trofico costituito da piante ortive, l'insetto fitofago Nezara viridula e due dei suoi parassitoidi oofagi Trissolcus basalis ed Ooencyrtus telenomicida. Questi due parassitoidi oofagi in natura competono per una stessa ovatura di N. viridula, e quindi sono un modello ideale per valutare i fattori biologici ed ecologici propri delle due specie e il ruolo delle piante ospiti nel modulare la IEC tra parassitoidi oofagi. Tutti questi aspetti saranno evidenziati con esperimenti condotti in laboratorio e semicampo e validati attraverso prove di pieno campo.
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/12 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.