Istituzioni formali ed informali: natura economica e dimensione spaziale

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Layman's description

Una letteratura crescente sottolinea l'importanza delle istituzioni per la crescita economica sia a livello internazionale che regionale. E' quindi particolarmente importante comprendere quali siano le istituzioni in grado di migliorare la performance economica e come esse si formano. In particolare, nei contributi più recenti (Tabellini, 2010) viene evidenziato il ruolo delle istituzioni informali ed in particolare del capitale sociale, nella sua accezione più precisa di capitale civico. Tabellini (2010) sottolinea come anche all'interno delle stesse istituzioni formali nazionali, le differenze spaziali di capitale civico possa determinare divari di sviluppo a livello regionale. Il processo di accumulazione di tale capitale civico avviene secondo un meccanismo intergenerazionale nel quale i genitori trasmettono i valori ai figli valutando strategicamente il contesto di riferimento. Tale meccanismo rende i divari persistenti nella storia: eventi positivi o negativi possono determinare fenomeni di path dependence e produrre nella storia equilibri positivi o negativi.
Questa interpretazione, pur utile per spiegare l'accumulazione di capitale civico e sociale come risultato di un processo storico, lascia allo spazio economico, sociale e geografico un ruolo essenzialmente di “contenitore”. Come tale, le istituzioni, sia formali che informali, sono principalmente considerate come “place-based”. Questo ruolo però può essere considerato come troppo restrittivo, come evidenziato da Westlund (1999), Westlund et al. (2010), Durlauf e Ioannides (2010) e Blume et al (2010).
La ricerca proposta si pone l'obiettivo di chiarire alcuni aspetti ancora poco studiati nella letteratura citata. In particolare, da un lato si intende investigare la relazione tra istituzioni formali ed informali a livello regionale, evidenziandone i meccanismi di formazione nel corso della storia. Dall'altro, si vuole estendere il concetto di istituzioni come fenomeno "place-based", investigando il ruolo dello spazio nella formazione delle istituzioni formali ed informali. A tal scopo, la ricerca partirà dalla costruzione di un database il più possibile esaustivo di variabili istituzionali sia a livello nazionale che a quello regionale, utilizzando sia dati nazionali Italiani che internazionali a livello principalmente, ma non esclusivamente, Europeo.
In particolare, si farà ricorso sia a dati recenti che a dati storici sulle istituzioni formali ed informali. Questi verranno analizzati attraverso un approccio sia qualitativo che quantitativo al fine di elaborare degli indici istituzionali sintetici. Inoltre, i dati verranno georeferenziati in modo da poter essere utilizzati successivamente in modelli quantitativi di tipo spaziale. Questa seconda parte della ricerca è volta a cogliere fenomeni di dipendenza delle istituzioni formali ed informali sia nello spazio che nel tempo. Vista l’importanza delle istituzioni formali ed informali per la crescita e lo sviluppo economico, tale analisi può risultare particolarmente importante al fine di cogliere alcuni aspetti spaziali dei processi di convergenza economica. Inoltre, l’identificazione dei meccanismi di formazione non solo storici, ma anche spaziali, delle istituzioni formali ed informali può essere di particolare aiuto della formulazione di politiche economiche atte ad impedire la formazione di trappole spaziali di povertà.
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/12 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.