Ipotesi di protocollo per il monitoraggio della qualità dell'aria all’interno degli ambienti museali

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

La conservazione dei beni di interesse storico artistico può essere assicurata quando risultano garantite le condizioni ambientali (microclimatiche, illuminotecniche, acustiche e meccaniche) tali da limitare i processi di degrado. Questo implica che ogni intervento, edilizio o impiantistico, in grado di modificare le situazioni originarie venga attentamente analizzato in modo da valutarne ed identificarne gli effetti sulle opere d'arte. In generale negli ambienti museali dovranno essere realizzate e mantenute le condizioni climatiche più opportune per proteggere i beni, e cioè per ridurre al minimo la velocità dei loro processi di degrado. Interventi in questo senso sono da considerarsi investimenti produttivi, in quanto è certamente meglio prevenire il verificarsi d danni piuttosto che dover poi intervenire per il restauro dei beni danneggiati. Si realizzeranno campagne di misura al fine di realizzare un protocollo per la misurazione in campo delle grandezze ambientali termoigrometriche, di illuminazione e di qualità dell'aria ritenute significative ai fini della conservazione dei beni di interesse storico ed artistico. Inoltre si daranno indicazioni relative alla modalità di elaborazione e sntesi dei dati rilevati tramite parametri ambientali riassuntivi utili a caratterizzare gli andamenti delle grandezze ambientali in vista di una loro valutazione finalizzata al contenimento dei processi di degrado. Particolare attenzione sarà posta all'individuazione di un possibile protocollo di monitoraggio della qualità dell'aria.

Layman's description

Ipotesi di protocollo per il monitoraggio della qualità dell'aria all'interno degli ambienti museali
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/06 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.