INFLUENZA DELLA GRANELLA DI LEGUMINOSE SULLE PERFORMANCE PRODUTTIVE DI VITELLI AUTOCTONI SICILIANI ALLEVATI CON SISTEMA ESTENSIVO.

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

L’attuale crisi del settore bovino della carne, provocata dalla BSE, pone l’accento sull’impellente esigenza di far fronte alla richiesta di prodotti carnei garantiti dal punto di vista sanitario e di alta qualità organolettica, che viene peraltro avanzata da tempo da fasce sempre più numerose di consumatori. In tale contesto, la carne bovina prodotta in sistemi estensivi, nel rispetto dell’ambiente e dell’animale stesso, proveniente da soggetti di razze locali allevati prevalentemente al pascolo e macellati dopo brevi periodi di finissaggio a base di foraggi integrati con granelle di produzione aziendale, acquisisce notevole valore e apprezzamento sul mercato. In un tale sistema, la scelta delle granelle di leguminose, da utilizzare ad integrazione proteica ed energetica del foraggio, deve basarsi sicuramente sugli aspetti agronomici e produttivi della coltura, ma deve tener conto anche dei riflessi sulle capacità di crescita dei vitelli e sulle caratteristiche qualitative che le stesse sono in grado di conferire alla carcassa e alla carne. Si intendono di definire le caratteristiche chimico-nutrizionali di alcune leguminose da granella, quale fonti proteiche ed energetiche da destinare all'alimentazione animale, viste in alternativa ad alimenti convenzionali, e di valutarne i riflessi sulla produzione quanti-qualitativa di carne bovina ottenuta da vitelli autoctoni allevati con sistema estensivo in una azienda di bovini Modicani ricadente in un'area rappresentativa, per condizioni pedoclimatiche, del territorio della Sicilia occidentale.

Layman's description

L'obiettivo che ci si pone è quello di definire le caratteristiche chimico-nutrizionali di alcune leguminose da granella, quale fonti proteiche ed energetiche da destinare all'alimentazione animale, viste in alternativa ad alimenti convenzionali, fornendo agli operatori del settore indicazioni su basi scientifiche circa la fonte proteica da impiegare per ottenere, unitamente a buone prestazioni di crescita dei vitelli, migliori caratteristiche dietetiche ed organolettiche della carne di vitelli di razza autoctona allevati con sistema estensivo. L’'attività sperimentale viene articolata in una fase aziendale di allevamento dei vitelli, che si conclude con la loro macellazione e la sezionatura in tagli delle carcasse, ed una fase di laboratorio, in cui vengono eseguite le determinazioni analitiche e strumentali sulle granelle utilizzate e sulla carne ottenuta. La fase aziendale viene condotta presso un'allevamento di bovini Modicani ricadente in un'area rappresentativa, per condizioni pedoclimatiche, del territorio della Sicilia occidentale. A circa 6 mesi di età, dopo lo svezzamento, un totale di 24 vitelli maschi vengono suddivisi in 4 gruppi omogenei e, fino al raggiungimento dell'età di macellazione, intorno a 15-18 mesi, alimentati, ad integrazione del pascolo, con diete bilanciate che si differenziano per la fonte proteica: favetta, pisello proteico, cece e farina di estrazione di soia. Sui vitelli vengono eseguiti controlli "infra vitam" (peso vivo, ingestione in mangiatoia) e "post mortem" (resa in carcassa, componenti del quinto quarto, sezionatuta e spolpo della mezzena). La fase di laboratorio prevede l'esecuzione di analisi sui concentrati proteici utilizzati (energia lorda, analisi tipo, NDF, ADF, ADL, elementi minerali, composizione aminoacidica, composizione acidica, amido, digeribilità in vivo, degradabilità ruminale in vitro) e sulla carne dei principali tagli (grasso, proteina, ceneri, composizione acidica, colesterolo, indice perossidi, indice TBARS); quest'ultima viene inoltre sottoposta a misurazioni strumentali di alcune caratteristiche reologiche (pH, colore, tenerezza e capacità di ritenzione idrica prima e dopo cottura) ed analisi sensoriale mediante panel test.
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/04 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.